Blog

Lesson plan sul cibo in inglese

Lezione CLIL sul food: matematica, scienze e inglese

In questo post continuiamo a sviluppare il tema del cibo in inglese, che avevamo già affrontato in precedenza ed in particolare con questi articoli

Qui vorrei parlare della suddivisione delle pietanze in categorie: antipasti (starters), piatti principali (main courses), dessers e di giochi per praticare il vocabolario del cibo

Secondo me questo argomento si presta benissimo ad esercizi CLIL inerenti la matematica, per esempio i cibi potrebbero essere classificati usando semplici strumenti matematici, come gli insiemi (prima elementare) oppure il grafico (seconda elementare)​.

Ma per prima cosa bisogna fare in modo che tutti conoscano il lessico fondamentale.

La maniera più classica per insegnare il lessico è data dall'uso delle flashcards. Tuttavia si possono usare anche altre maniere per insegnare i cibi, ad esempio noi consigliamo di fare sempre giochi per ripetere l vocabolario introdotto:

  • Touch-it-guess-it: dopo avere insegnato i nomi di alcuni cibi usando giocattoli di plastica, praticarli usando un gioco di sensibilità, ovvero mettere un giocattolo in un sacchetto e fare indovinare solo al tatto che gioco/cibo è.
  • Pictionary: in coppie, uno disegna il cibo e l'altro lo deve indovinare. Le coppie si sfidano con il cronometro: vince lacoppia che indovina in meno tempo.
  • Telefono-senza-fili: metti gli studenti in fila, e fai passare i nuovi termini...vediamo cosa arriva:-)
  • Memoria: i bambini si siedono in cerchio, e il primo comincia nominando un cibo, ad esempio "Fish". Il secondo ne deve aggiungere uno nuovo, ad esempio "Fish and apple". Il terzo prosegue "Fish, apple and grapes", e così via...quanti cibi ricorderanno?

Dividiamo il cibo in categorie

Dopo avere imparato abbastanza vocabolario, è importante dividerlo in categorie, per cui può venire utile fare un brainstorming:

  • Frutta (apples, bananas, grapes, watermelons....a quanti nomi di frutta riusciamo ad arrivare?
  • Verdura (broccoli, aubegines, tomatoes....a quanti nomi possiamo arrivare?
  • Pietanze principali (meat, fish, eggs, cheese..a quanti nomi possiamo arrivare?)
  • Dolci (cake, chocolate,ice-cream...a quanti nomi possiamo arrivare?)

Una delle attività per praticare i nomi dei cibi è fare la lista della spesa. Immaginiamo di dovere fare una grande spesa: dividiamo la classe in gruppi e affidiamo ad ogni gruppo una categoria. Vince il gruppo che trova più elementi per la propria lista!​

A qualcuno può piacere l'idea di usare dei templates per la shopping list: provate questo link, sicuramente ne trovate uno che vi piace!

A questo punto possiamo avvicinarci ad una idea che a me piace tantissimo per insegnare l'inglese, ovvero il ristorante. Il progetto del ristorante lo avevamo concepito per un summer camp e fu un enorme successo.

La parte inerente al cibo prevedeva che i bambini redigessero il loro menu.

Avevamo portato riviste da cui i bambini avevano ritagliato i cibi che volevano proporre nel proprio ristorante, li avevamo suddivisi tra starters, main courses, desserts e avevamo assemblato un bellissimo menu illustrato.

Vedete qui qualche video per spiegare il progetto ed il lavoro che era stato portato avanti (ne avevamo parlato anche in questo post dedicato alla classe capovolta)

In questo post dedicato al Natale avevamo proposto ai bambini di creare il menu di Natale, e allegato dei menu personalizzabili che e vi possono venire utili.

fateci sapere se questo post vi  stato utile. Noi abbiamo creato su Fb un gruppo dedicato alle maestre , dove scambiaci lesson plans e idee per insegnare l'inglese. Questo è il link. Inoltre, se lo desiderate, potete scriverci in privato per potere essere inseriti nella newsletter.

Ci piacerebbe sentirvi! a presto!

 

 

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti per monitorare la frequentazione del sito web e migliorare l'esperienza dell'utente sul sito.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Il proseguimento della navigazione implica un consenso all'utilizzo dei cookie. > leggi Cookie Policy.