Blog

Idee per insegnare inglese ai bambini

20/10/2015

Insegnare inglese gratis

Molti genitori investono nei corsi di inglese per bambini perché i  nostri figli dovranno essere necessariamente bilingui: è una consapevolezza che molti hanno ormai. Tra 20 anni, la capacità di leggere, esprimersi ed interagire naturalmente in inglese sarà richiesta come basilare.

Eppure, i bambini italiani parlano ancora poco l'inglese, a meno che non siano iscritti alla scuola bilingue o internazionale. Il problema principale è che con l'inglese fanno troppa poca pratica. A differenza dei bambini del nord europa, che sono esposti alla televisione in inglese e che vivono in un contesto nel quale l'inglese è normale (i loro genitori parlano in inglese, la tv ed il cinema sono in lingua originale...) i bambini dell'Europa latina imparano l'inglese solo a scuola.

Nessuno può imparare una lingua con un'ora o due alla settimana! L'apprendimento linguistico necessita di stimoli continui e significativi, sia intellettualmente che emozionalmente: se vogliamo che i nostri bambini imparino l'inglese dobbiamo farlo entrare nelle loro vite quotidianamente, farlo diventare normale, come lo è per i bambini del nord-Europa.

La prima cosa da fare, quindi, sarebbe che i genitori stessi, prima di pretendere che i bambini guardino i cartoni in inglese, cominciassero a seguire i notiziari internazionali in lingua. Sarebbe bello che in casa circolassero anche libri e giornali inglesi. Quando ascoltiamo la musica (hè è già in larga parte inglese), cantiamo le parole...se facciamo fatica a coglierle, basta scaricare le lyrics. Cantiamo in inglese, leggiamo in inglese, ascoltiamo in inglese: noi genitori per primi. Questo è davvero il più importante passo da fare.

E poi, ci sono mille modi per introdurre giochi che rinforzan l'inglese.

Qualche idea adatta per bimbi dai 5 agli 8 anni:

  • se stiamo guardando la tv con il bambino e ci accorgiamo che non c'è una comprensione completa, per tenerlo davanti allo schermo, possiamo fare il gioco del riconoscimento delle parole. Vince chi riconosce più parole! E' un passo preliminare rispetto al più importante passo in cui il bambino intuisce il senso compiuto della frase, ma è molto importante perchè inizi a segmentare ciò che sente. Oiamente il gioco deve essere divertente, breve e si prevede ricompensa.
  • Potete costruire con lui etichette di rinforzo da attaccare in tutta casa (se legge): così sulla porta ci sarà un post-it con su scritto "door" e sul vetro della finestra "window". Trasformate anche questo in gioco: preparate i bigliettini e vince chi per primo ne riesce ad attaccare 5 ! (fate vincere lui, dategli soddisfazione!)
  • Create delle flashcards e usatele per giocare i giochi preferiti. Potete farvi un mazzo personalizzato, inventandovi i semi che preferite (anzichè i tradizionali cuori-fiori-qusdri-picche, potete creare tomatoes-carrots-apples-melons, per dire) e con queste giocare a tutti i vostri giochi preferiti: scopa, briscola, rubamazzo...
  •  quando giocate a bambole o a robot, cercate di "infilare" le parole inglesi relative ale parti del corpo, vestiti, colori, etc. Inventatei un personaggio inglese e, con naturalezza, usate le parole inglesi e ripetetele indicando la barbie. Mettetela sullo scherzo, non chiedete di ripetere!
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti per monitorare la frequentazione del sito web e migliorare l'esperienza dell'utente sul sito.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Il proseguimento della navigazione implica un consenso all'utilizzo dei cookie. > leggi Cookie Policy.