Blog

3 Canzoni per insegnare i vestiti in inglese

La routine è un importantissimo momento per insegnare e imparare

3 Canzoni per insegnare i Vestiti

corsi inglese bambini milanoLa routine è uno straordinario strumento per insegnare l'inglese ai bambini piccoli: perché i bimbi sono abitudinari, perché effettivamente ogni giorni ci sono gesti che ripetiamo, perché i bambini sono genuinamente interessati a questi gesti.

Se associamo ad ogni gesto una parola o una canzone e abbiamo la cura di riprenderla ogni giorno per un periodo piuttosto consistente, vedremo che i bambini avranno imparato quella parola o canzone senza alcuno sforzo, e tenderanno a cantarla o pronunciarla ogni volta che facciamo quel gesto. Tutto sommato, è la stessa cosa che oggi mamma fa con il proprio bimbo nella lingua natale, e non c'è alcun motivo per cui non debba funzionare nell'apprendimento della seconda lingua. 

Ripetere, contestualizzare, rendere affettivamente significativo e gratificante: questi sono i modi per insegnare ad un bambino. E' bene ricordare quanto esercizio abbiamo fatto con la lingua natale! Ciò che è diverso non è "il metodo" (sorrido sempre quando sento parlare di metodo moderno, ove la massima efficacia dell'apprendimento si ha assecondando l'istinto), bensì la quantità di esercizio.

Quindi, tornando a noi, la routine ci permette di ripetere ogni giocano una certa gamma di parole e ciò ci dà ragionevoli possibilità che siano ricordate. E' importante non insegnare mai le parole distinte, ma sempre contestualizzare in una frase. L'insegnamento dell'inglese in famiglia, anche se i genitori non sono di madrelingua, funziona benissimo proprio per questi motivi.

Mentre ci vestiamo, ad esempio, piuttosto che dire "hat", meglio dire "put on your hat", sottolineando e ripetendo la parola hat, ma senza lasciarla da sola...ciò aiuterà ai bambino a ricordare e formare brevi frasi a sua volta (magari non subito! ricordate che se i bambini sono esposti in modo non massivo hanno la cosiddetta "fase silente", ovvero un periodo fisiologico, più o meno lungo, nel quale non parlano: non vuole dire che non capiscano!).

Le canzoni aiutano ad insegnare le piccole frasi! Ecco tre esempi che a nostro avviso sono veramente ben fatti. Noterete che la maestra continua a ripetere lo stesso schema di frase, cambiando solo una parola per volta nella stringa. Questo è un modo molto efficace sia per insegnare il vocabolario (la parola che cambia sempre) che per insegnare la frase, con una tecnica chiamata "drill" (trapano).

Con una canzoncina così ripetuta con abbastanza costanza mentre vi vestite, possiamo quasi garantirvi che il vostro bambino piccolo imparerà gran parte delle parole e la frase. Nell'ambito di un corso di inglese, una canzone come questa si può utilmente utilizzare in un asilo come attività di gruppo o in un corso a domicilio come attività stagionale.

Ma anche in questo caso, il massimo dell'efficacia sarebbe potere contare sul rinforzo dei genitori: se ripeteranno la canzone nella routine quotidiana, tutto ciò che si è imparato a lezione si stampiglierà assai più chiaramente nella memoria.

 

Un'altra canzone che vi vorrei proporre riguarda un momento che ogni bambino ammira moltissimo nella routine famigliare: stendere il bucato. Credo che tutti i bambini abbiano chiesto alla mamma o al papà di aiutare a stendere i panni, almeno una volta.

Le teorie montessoriane (e non solo) suggeriscono per motivi educativi di coinvolgere i bambini nelle piccole faccende di casa: ne beneficia la loro autonomia ed è assai divertente imitare i genitori (in effetti, i cervellini dei bambini sono programmati per imitarci, e anche se noi trovassimo che stendere o spolverare siano azioni noiose, per loro seguirci è veramente interessante e utile), inoltre c'è da considerare che nel fare azioni come aprire le mollette e fissare la biancheria i bambini piccoli compiono utili movimenti di coordinazione occhio-mano ed esercitano le stesse manine in modo positivo (non a caso, una delle attività montessoriane più famose è proprio fissare le mollette attorno ad un cestino o altri oggetti).

Insomma oltre che per l'inglese, farsi aiutare con il bucato è veramente un'ottima idea. Che diventa brillante se ppesiamo a quanto vocabolario possiamo esercitare senza fare alcuna fatica.

Stendere il bucato è veramente un'attività bella anche a lezione. Se la maestra prova a portare in classe una semplice corda da bucato e le mollette, per i bambini è già una festa.

 Vi saluto con un altro video, così tenero che non ne ho potuto fare a meno. E' un gioco scolastico che ha per tema la canzone "Put on your shoes" cantata da Matt di www.dreamenglish.com.

I bambini (a proposito di imitazione) qui fanno proprio la parte delle mamme che "ordinano" al bimbo di vestirsi. Sono certa che si sono divertiti da matti! Ed è questo l'altro suggerimento che credo si possa trarre da questo video: provate a cambiare di ruolo! fate fare a lui/lei il ruolo della mamma o della maestra, fateli "provare" i vostri panni. Tutto sarà più divertente e saranno più che lieti di dimostrarvi che hanno imparato tanto giocando con voi.

 

informazioni corso inglese milano

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti per monitorare la frequentazione del sito web e migliorare l'esperienza dell'utente sul sito.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Il proseguimento della navigazione implica un consenso all'utilizzo dei cookie. > leggi Cookie Policy.