Blog

Compiti di inglese per le vacanze: idee per la scuola primaria

 
Compiti di inglese per le vacanze di Natale

Cosa lasciare per le vacanze di Natale: idee alternative

Compiti delle vacanze natalizie: inglese

Qualche giorno fa in una discussione tra insegnanti su FB ho visto questa domanda, molto interessante e dibattuta: quali compiti lasciare per Natale ai bambini?

Se sono vacanze, peraltro non così lunghe come quelle estive, è giusto che le feste siano passate serenamente con i genitori. Quindi niente compiti.

Però, un po' di esercizio quotidiano è sano, evita di dimenticare tanto durante le feste e fare fatica in ripresa.

E' giusto lasciare i compiti di inglese in vacanza?

Premetto che io non sono affatto contro i compiti in linea di principio.Una quantità proporzionata di compiti, in base all'età e alle caratteristiche individuali (se fosse possibile) è giusta e fa bene. Io credo che lo studio individuale sia quello che negli anni ci insegna a formarci una idea personale sulle cose, e (oggi, non allora sicuramente) ringrazio la scuola che me ne ha chiesto tanto.

Tuttavia, le primarie non sono il liceo.

Parto dalla convinzione che l'inglese è una lingua: si parla, non si studia.

Si ascolta, non si memorizza.

Sì vive, non si memorizza sui libri.

Lo studio della grammatica, la pratica con gli esercizi è indispensabile per affinare la correttezza dell'inglese come L2, ma estremamente arbitrario se non supportato da una conoscenza viva e diretta della lingua orale e viva.

Quindi, credo che le vacanze siano un ottimo momento per fare ciò che si fa raramente, in inglese. Qualche idea per compiti un pochino diversi dal solito libro o schede:

  • 5 episodi di un cartone animato che si trova su You Tube. A seconda dell'età potete spaziare da Meg and Mog (facilissimo), a Peppa Pig o Ben and Holly's Little Kingdom (un po' meno facile), o Charlie and Lola oppure Milly and Molly. Se avete una classe di bravi osate pure con Horrid Henry, lo adoreranno (va bene anche alle medie). Quale è il minimo comune debnominatore di tutti questi cartoni? Che sono brevi. Non possiamo stancare l'attenzione dei bambini con un lungo cartone di un'ora, o storie complicate di cui perdono il filo. Tutti questi cartoni propongono puntate da 5, 10, 15, massimo 20 minuti, con vicende facili.

Inglese in famiglia ... a Natale

Altre idee, che coinvolgono tutta la famiglia!

  • Cantare una canzone di Natale con mamma e papà: ci sarà qualche famiglia canterina? Speriamo di sì, se uno dei compiti puo' essere un karaoke famigliare. Una altra idea è che siano proprio i genitori a fare la proposta di canzone. Il compito è cantarla tutti insieme! Se proprio avete famiglie collaborative, potete chiedere di registrarsi sull'audio del cellulare. E' una cosa bella e divertente: cantare insieme a Natale!

 

  • Cercare parole e frasi in inglese su riviste, cataloghi e pubblicità: ritagliare e portare a scuola i ritagli! Questa idea la esprimeva una maestra, e mi è piaciuta tantissimo. Siamo circondati da parole in inglese, concentriamoci su di essere. Con l'aiuto dei genitori (o di google) possiamo anche sentire la loro pronuncia!

 

  •  Audiobook in inglese: lo sapevate che si trovano anche su youtube, tipo questo? Se sanno leggere e scrivere, perché non abituarli?

 

  • Scrivere in inglese il lmenu di Natale, ovviamente illustrandolo e facendosi aiutare dai genitori (o da Google) con la pronuncia dei nomi dei piatti che hanno provato!

 

  • E perchè non creare un mazzo di flashcards? Se ogni bimbo crea due coppie di flashcards (con disegno e scritta), a gennaio avremo un mazzo intero per giocare!

Ecco sono solo alcune idee: ciò che secondo noi è davvero utile è fare in modo che i bimbi si divertano con l'inglese e lo sentano....con le proprie orecchie! E voi, che compiti pensavate di dare? ‚Äč

Christmas pack di Open Minds

Nel 2020 Open Minds ha deciso di regalare il Christmas Pack, un percorso di video didattici , brevi e accattivanti, creati dai nostri teachers proprio per accompagnare le giornate invernali...con tutorial per fare lavoretti e ricette, ascoltare storie e canzoni a tema natalizio e stagionale.

Si tratta di un invito a prendere l'inglese per quello che è: una lingua per comunicare, scoprire, divertirsi.

Il pack è diviso in due livelli:

  • Christmas Pack dei piccoli: ok dai 5 agli 8 anni, prevede 9 video con tutorial per lavoretti manuali semplici (fai una corona di Natale, fai un pupazzo di neve 3D), micro-lezioni sul lessico natalizio, canzoni accattivanti e la proposta di fare un diario illustrato del Natale. Integrati ai video ci sono dei quiz per fissare le nuove parole: i quiz sono costruiti per bambini che non leggono fluentemente l'inglese, quindi si tratta di ascoltare il suono delle parole e associarle ad una immagine.
  • Christmas Pack dei grandi: ok dai 9 ai 12 anni, prevede 9 video con il racconto di diversi Natali intorno al mondo (Natale a Malta, Natale in Irlanda, Natale in Australia, Natale negli USA), per arrivare ad una esplorazione del mappamondo per scoprire in quali paesi del mondo si parla in inglese. Infine, ci sono una storia invernale, la ricetta dei biscotti ed una bella canzone da ascoltare. Integrato ad ogni video trovate quiz suddivisi in due livelli: il livello BASE (per bambini di 9-10 anni) e livello avanzato (per ragazzi dai 10 ai 12 anni).

Il pacchetto Christmas Pack è gratuito! Potete richiederlo a questo link

Vi lasciamo con la canzone che è un po' per noi la sigla di questo Natale! In tanti saremo lontani dalle famiglie e passeremo a casa molto più' tempo del previsto, ma proviamo a starci vicino e ritrovare un sorriso pensando a quanto di bello abbiamo ancora!

 

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti per monitorare la frequentazione del sito web e migliorare l'esperienza dell'utente sul sito.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Il proseguimento della navigazione implica un consenso all'utilizzo dei cookie. > leggi Cookie Policy .

;