Blog

Il miglior corso online di inglese: quello divertente!

 
Il miglior corso online di inglese: quello divertente!

5 consigli per imparare e insegnare inglese online

C'è una citazione che ci piace moltissimo: "Teaching is listening, Learning is Talking" (D. Meier): allude al fatto che una buona lezione non può essere in nessun caso un "one man show" in cui l'insegnante prende per se grande parte del tempo di parola. Per quanto la trasmissione dei saperi sia ovviamente una parte necessaria per una buona lezione, se una percentuale altissima del tempo lezione è occupata dal docente e dalle sue parole in modalità frontale, ci sono degli svantaggi fortissimi:

  • lo studente è "tagliato fuori" dalla lezione: si abbassa il suo coinvolgimento perché e' passivo
  • l'insegnante non può rendersi conto di quanto lo studente stia davvero imparando

Questo è sempre vero: ma è ancora più' vero nel caso dei corsi online, dove una serie di gesti e posture (il body-language) degli studenti non sono visibili. Ad un insegnante esperto, in classe, basta una occhiata per capire se lo studente "c'è" o meno: il modo in cui è seduto ad esempio dice moltissimo sulla sua attenzione.

Ma on-line, soprattutto se non è una lezione individuale ma in gruppo o addirittura davanti alla classe,  all'insegnante mancano una serie di ovvi indicatori di attenzione.

Inoltre, con i microfoni necessariamente spenti per evitare il caos, e talvolta senza telecamere accese, come può l'insegnante sapere se lo studente si sta facendo...i cavoli suoi?

La Unica maniera è incoraggiare l'interazione nella classe e favorire una proporzione armonica tra il tempo in cui l'insegnante parla e quello in cui parla il ragazzo

Ecco 5 consigli che possono essere utili:

Mantenete la lezione viva

Fate lavorare loro: questo è importante anche in classe, ma è vitale nelle lezioni online. Intervallate la spiegazione frontale con Task in cui chiedete ai bambini di produrre esercitazioni.

Devono essere semplici, immediati e spiegati bene. Pensate ad attività veloci, giusto per tenre sveglia la classe e fare sapere loro che state monitorando la loro attenzione. Evitate le domande con i giri di tavolo, perchè se ne avete davanti 25 avere una fila indiana di 25 risposte si trasforma in un rosario che fa addormentare tutti!

Qualche idea:

  • chiedete loro di disegnare qualche cosa (ad esempio, state spiegando i clothes? Chiedete loro di disegnare quello che stanno indossando,: date loro 2 minuti e poi contemporaneamente lo mostreranno alla telecamera)
  • Chiedete loro di recuperare degli oggetti in casa: tempo massimo 2 minuti con TIMER parlante, richiamateli quando mancano 30 secondi. Ovviamente dovete cercare cose facili, tipo trovate l'ìastuccio o trovate un bicchiere, non andate a chiedere una foto di quando erano piccoli o un frullatore

 

Anticipate i topics

Per fare partecipare tutti, alle volte è davvero necessario facilitare i soggetti che possono avere difficoltà...ed online le persone in difficoltà possono essere di piuì di quello che avreste pensato in classe. E' buona regola fare come si fa nelle conferenze: anticipate il contenuto della lezione, mandate qualche appunto, un abstract PRIMA di collegarvi. magari mandatelo il giorno prima e chiedete agli studenti se lo hanno aperto e se lo trovano chiaro. Se hanno letto prima almeno gli argomenti ed un breve riassunto di quanto ascolteranno sarà davvero molto piu' facile per loro seguirvi.

 

Fateli interagire tra loro

Gli studenti vogliono parlare tra di loro? Assecondaleli, creando task che permettano a loro di lavorare assieme: OK a lavorio di gruppo e presentazioni che vadano esposte assieme.

Se il gruppo è forte, perchè non spingere oltre l'idea del semplice task e farlo interattivo? I ragazzi possono interrogarsi l'un l'altro (scegliete bene le coppie), fare dei role-play, fare dei giochi (hangman, gioco dei mimi: ad esempio) tra di loro sotto la guida dell'insegnante.

In remoto, potete anche ingaggiare sfide su workwall ad esempio.

Sana competitività

La competitività è un ottimo elemento in classe, finchè è sana e divertita. A Noi usiamo spesso giochi di società per farli divertire: possiamo farlo anche on-line. Fateli giocare, e create squadre che si sfidano tra lor! Perchè non fare come Harry Potter e inventarsi delle case che si sfidano in bravura? pensate ad un sistema di punti...Hogwart può essere anche online?

Coinvolgeteli nella gestione della classe

Trovate modi per dare agli studenti dei task come fate in classe. Forse qui non dovranno distribuire fotocopie, ma possono creare dei giochi per altri usando wordwall o kahoot, no? Possono pensare a micro-lezioni da presenatre agli altri, possono "istruire  einterrogare" in micro-gruppo di pari, possono fare ricerche di informazioni, possono fare un video di se mentre risolvono una equazione o mentre pronunciano delle parole in inglese.

Se il contenuto è loro staranno attentissimi ad essere ascoltati...e impareranno ad ascoltare gli altri. La unica maniera per sensibilizzare qualcuno è farlo camminare nelle vostre scarpe!!

Ti interessano i nostri articoli?

Ecco cosa puoi fare:

  • se vuoi imparare l'inglese online, scopri qui le nostre lezioni di inglese su zoom o skype
  • se vuoi restare aggiornato, iscriviti alla newsletter
  • se vuoi imparare ad insegnare l'inglese online o in presenza, scrivi a [email protected]. Ora le condizioni per la formazione di docenti sono un affare.
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti per monitorare la frequentazione del sito web e migliorare l'esperienza dell'utente sul sito.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Il proseguimento della navigazione implica un consenso all'utilizzo dei cookie. > leggi Cookie Policy .

;