Blog

Canzonicine natalizie in inglese per bambini

 
Canzoni di Natale in inglese a scuola primaria

Canzonicine per imparare l'inglese: idee per Natale

Canzoni di Natale in inglese per bambini della scuola primaria

Chi non ama cantare a Natale?

Le canzoni di Natale sono ottime per insegnare inglese ai bambini della scuola primaria e sono una bella attività per il mese di dicembre! Noi consigliamo sempre di creare un bel piano didattico di 4-8 lezioni in cui imparare una o due canzoni e programmare attività da fare prima e dopo. E' importante che i bambini infatti non solo non si limitino ad imparare a memoria le canzoni, ma trovino nelle attività dui supporto un contesto significativo che consenta di conservare a lungo il ricordo e la motivazione.

Non solo canzoni quindi, ma canzoni+giochi o canzoni+attività, in un continuum...aspettando Natale!

We wish you merry Christmas

La canzone "We Wish You a Merry Chrismas" è forse la più adatta per i bambini piccoli, perché con le sue tante ripetizioni permette di fissare le più classiche delle formule di auguri del Natale".

Inoltre è orecchiabile e quasi tutti già la hanno sentita, quindi sarà facile che i bambini se la ricordino. Noi la abbiamo usata nei nostri progetti a scuola innumerevoli volte.

 Noi abbiamo scelto la versione dei Super Simple learning perchè è allegra e associata alle azioni (action verbs). Una cosa veramnete importante quando si insegna inglese ai bambini piccoli è scegliere sempre musica che si presti ad essere "commentata" con i gesti, secondo la teoria del Total Physical Response.

I gesti aiutano a ricordare. Una canzone cantata e "sottolineata con i gesti" è una canzone che resterà nella memoria assai più a lungo...

Trovate qui le lyrics e tante risorse inerenti questa semplice, ma efficace, canzone: Pagina di Natale dei Super Simple Learning.

Questa versione didattica della canzone We Wish You a Merry Chritmas pone l'accento su questi verbi: clap,
jump, stomp, whisper.

Parole del Natale in inglese: consigli

Il numero di 4 parole non è scelto a caso: bisogna sempre ricordare che, con bambini così piccoli, un range desiderabile di nuove parole va da 4 a 8. Proporne di più crea solo confusione.

Avere un numero ragionevole di parole target aiuta i bambini a crearsi una sorta di mappa mentale gestibile. Le parole devono essere rinforzate con gesti e flashcards e ricordate, tramite altre attività o la riproposizione delle medesime risorse, dopo poco tempo.

La ripetizione spaziata  una tecnica di memorizzazione efficace, che tutti i docenti dovrebbero conoscere.

Si tratta di programmare efficacemente la progressione dei concetti introdotti, facendo in modo che la parola target sia ripetuta molto frequentemente in un primo step, poi dilazionata dopo un po' di tempo e periodicamente ripetuta. Il recupero frequente e poi distanziato, ma regolare, dalla memoria aiuta a fissare in modo efficace le parole.

Per questo motivo vi forniamo delle attività alternative per le 4 parole target: clap, jump, stomp, whisper, che potrete riproporre dopo alcune lezioni per recuperare le parole qui introdotte.

Ecco qui una attività interessante, creata per il verb whisper, basata sul telefono senza fili - con questa attività potrete recuperare la parola "Whisper" che avete usato per la canzone "We wish you a Merry Christmas".

Jingle bells

Eccola qui: la piu classica e nota delle canzoni natalizie e forse la più' allegra! Di cosa parla? Di una slitta, che con i suoi campanellini attraversa la pianura! E' una canzone che parla del divertimento del Natale!

Non è però la piuì facile!! Le parole non sono banali come quelle di We wish you a merry Chrismas!

Ecco una bella e intelligente versione della canzone, che permette di cantare con una guida!!

Imparare ad ascoltare le parole

Guardate questo meme. Quante volte abbiamo sentito i bambini cantare in inglese proprio cosi?

L'idea di questo post miconsapevolezza fonologica è venuta dopo avere trovato su internet questa immagine: in effetti, le canzoncine sono molto usate per insegnare l'inglese e sono anche veramente utili, tuttavia spesso ascoltando come vengono cantate si ha l'impressione che le persone percepiscano e riproducano le frasi come una unica stringa, senza separare le parole.

Qui vediamo dei bambini, ma è una cosa che si può notare in studenti di tutte le età.

Non è solo una questione di pronunciare correttamente, ma di percepire distintamente quando una parola termina e la parola successiva comincia.

Fare lo "scanner" della frase non è una competenza innata, ma ci si arriva con tanto allenamento.

Anche i bambini piccoli devono impararlo nella propria lingua madre. Se la mamma dice "Amore hai fame?", il bambino percepirà una unica stringa "amorehaifame?" fintanto che non distingua le parole tra di loro, grazie agli accorgimenti che la madre mette in atto istintivamente (parlare piano, sottolineare con la mimica, separare le parole, ripetere frequentemente le parole da sole e nel contesto).

Perchè il bambino possa giungere a distinguere le parole Amore-hai-fame, ci vorrà tanto esercizio e dovrà per fare questo avere maturato una serie di competenze sulla prosodia della propria lingua, oltre che sul significato della singola frase.

In italiano,ad esempio, molte parole sono piane, ovvero hanno l'accento sulla penultima sillaba: il nostro cervello piano piano si specializza ad aspettarsi una cesura tra due parole con la scansione tipica delle parole piane (quindi si attenderà che la parola termini una sillaba dopo l'accento tonico).

Con la lingua straniera, l'insegnante deve imitare molti dei processi che una madre fa istintivamente con il proprio bambino, ma deve anche essere consapevole che se sta insegnando l'inglese a bambini italianofoni per loro la segmentazione della frase in inglese sarà difficile, perché devono rieducare il cervello ad una lingua diversa.

Cantare in inglese può' aiutare a costruire questa consapevolezza?

Si, se il canto è visto non solo come modo di passare il tempo, ma come esercizio di consapevolezza sulla lingua.

Qualche consiglio:

  • prima di cantare, pronunciate il testo ad alta voce
  • per battere il ritmo potete usare le mani e aiutarvi con un metronomo: pronunciare ad alta voce ritmando, può essere un'ottima attività propedeutica al cantare
  • per essere sicuri che i bambini distinguano e "sentano bene " e parole , potete giocare con una pallina di carta. Mettetevi in cerchio: ogni bambino dice una parola e passa la pallina (immaginatevi: JINGLE/passa/BELLS/passa/JINGLE/passa/BELLS...e cosi via). Tutti sentiranno tutte le parole!!

In inglese la sillaba è normalmente arretrata, quindi la cesura tra una parola e l'altra può essere anche due sillabe dopo l'accento tonico. Il bambino deve essere abituato ed aiutato a percepire questa differenza.

 

Se trovi utile quest contenuto, condividilo!

Se lo vuoi usare o citare, ne siamo onorati. Ricordati di citare la fonte con un link!

E se ti piace come insegniamo, prova a consultare la pagina dedicata ai nostri corsi di inglese online per bambini

 

 

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti per monitorare la frequentazione del sito web e migliorare l'esperienza dell'utente sul sito.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Il proseguimento della navigazione implica un consenso all'utilizzo dei cookie. > leggi Cookie Policy .

;