Conversazione in Inglese

Il corso di conversazione è una lezione completamente impostata sullo sviluppo dell'abilità di parlare inglese.

Normalmente, sono corsi molto utili a coloro che hanno una conoscenza scolastica dell’inglese, ovvero hanno accumulato nozioni di grammatica e lessico, ma devono imparare a parlare inglese.

Probabilmente, non hanno mai avuto modi di praticare l'inglese. La mancanza di esercizio rende difficile il riconoscimento delle parole nelle frasi che ascoltiamo (avete presente quando riuscite a leggere in inglese, ma lo stesso testo ascoltato non vi risulta comprensibile?). La lentezza nel processare il testo  non è compatibile con i ritmi di una conversazione

Attivare l'inglese

I corsi di conversazione inglese Open Minds sono personalizzati, ovverosono lezioni private nelle quali  il docente progetta attività proprio sulla base del vostro livello ed interessi personali, in modo da renderle  più stimolante ed utile possibile.

L’insegnante viene inoltre a domicilio, in modo da permettervi di ottimizzare il tempo dedicato alla lezione di inglese.

Incrementare il vocabolario


I corsi di conversazione inglese sono molto utili per incrementare il vocabolario. Molto spesso conversare in inglese è difficile perchè lessico è molto povero. Allargando la base, attiva e passiva, di lessico sarà più veloce per voi comprendere le frasi in inglese e riprodurle.

Tenete conto che 300 parole è un vocabolario di sussistenza, che permette la sopravvivenza, ma non lo scambio fluente di opinioni. Invece con 1000 parole ad alta frequenza (le famose “parole di FRY”, dal nome del celebre linguista americano che le ha codificate) è possibile dire grossomodo qualsiasi cosa in inglese.

Nei corsi di conversazione, è cura dell’insegnante puntare la sua attenzione sulla costruzione di un vocabolario attivo e passivo di parole inglesi ad alta frequenza, che in tempi relativamente rapidi, vi daranno la possibilità di parlare e capire in inglese.

 

Leggere in inglese


Una delle maniere più classiche di condurre i corsi di conversazione è leggere un articolo in inglese e aprire un dibattito. La difficoltà dei temi e dei testi viene calibrata con attenzione da parte dell’insegnante, che naturalmente ha avuto modo di farsi una idea del bagaglio di competenze dello studente.

Leggere in inglese è un esercizio molto utile per allargare il vocabolario ed il repertorio di frasi, Successivamente, si passa ad una conversazione strutturata.
Lo sforzo dell’insegnante è cercare sempre argomenti che incontrino l’interesse dello studente che gli diano possibilità di parlare in inglese con piacere.

CORSI DI CONVERSAZIONE : INGLESE BUSINESS


Sono molti coloro che ci chiedono di fare corsi di conversazione inglese, ma i loro interessi immediati si concentrano su temi inerenti al lavoro. Possiamo, con insegnanti con n background specifico, organizzare corsi di conversazione in Business English, ovvero con letture e situazioni simulate inerenti al settore professionale.

certificazione, ed in generale gli italiani lamentano di fare fatica a capire quando un inglese madrelingua parla.

  

Listening: perchè è difficile?

Una delle difficoltà più diffuse, specie tra gli adulti, è comprendere il suono dell'inglese.  Sono tante le motivazioni  per cui la listening è difficile:

•    il sistema fonetico italiano prevede molti meno suoni di quello inglese. L'orecchio percepisce i suoni e le frequenze significative per la propria lingua, e invece fatica a cogliere i suoni e le frequenze che nella lingua madre non sono rappresentate. Per questo motivo, gli italiani faticano a riconoscere tanti suoni che in inglese sono fondamentali per la comprensione.C'è bisogno di esercizio intensivo per iniziare a coglierli.

•    Al di là dei suoni, il ritmo della lingua inglese è diverso dalla nostra. la nostra lingua è piana, si appoggia su vocali molto lateralizzate che "segnano" le parole. In inglese, non c'è questa marca vocalica a suddividere le parole, e facciamo letteralmente fatica a scannerizzare la frase, segmentandola nelle singole parole.

•    Molti italiani (poiché non abbiamo la tv in lingua) hanno un vocabolario assai ridotto Questo è un grande ostacolo alla comprensione. Le parole dell'inglese ordinario non sono generalmente di radice latina (tipica dell'inglese colto) quindi facciamo anche fatica a ricostruire in modo intuitivo il significato delle parole non note (più fatica di un tedesco, ad esempio)

•    In inglese le parole possono essere utilizzate come diverse parti del discorso. Un aggettivo può essere utilizzato come un verbo, ad esempio. Chi non ha dimestichezza con l'inglese perde questo passaggio, e non comprende il significato

•    C'è un ampio uso dei verbi fraseologici, che se non conosciuti non possono essere interpretati, con perdita di significato

•    Nella nostra scuola si fa poca pratica di conversazione in inglese. La listening necessita di immersione e pratica costante, che non tutti hanno potuto fare.

Come migliorare la comprensione all'ascolto

Il nostro lavoro nelle corsi  di inglese per il miglioramento delle abilità di listening pertanto si puntella su questi accorgimenti:

•    Vengono proposti a lezione e fuori lezioni numerose conversazioni da ascoltare

•    Viene spiegato, in modo pratico ed esemplificato, come "ascoltare" l'inglese: cosa ascoltare per interpretare la diversa prosodia e ritmica della frase, distinguendo le parole

•    Si cerca di lavorare sulla fonetica, isolando e riconoscendo i suoni che in italiano non esistono (ma in inglese sì)

•    Vengono spiegati i verbi fraseologici ed in generale c'è lavoro specifico sul vocabolario. Vengono anche spiegati i processi morfologici e non per cui le parole possono essere utilizzate come diverse parti del discorso.

Inglese per Viaggiare

Uno dei motivi più piacevoli per imparare l'inglese è viaggiare.

Per andare all'estero è indispensabile districarsi in inglese: ordinare al ristorante, prenotare hotel,  trasporti pubblici e servizi di altro genere, chiedere informazioni in aeroporto, visitare una città, comprendere una guida, visitare musei e monumenti, fare domande inerenti alle abitudini, al cibo, alla cultura.

Senza inglese il viaggio all'estero perde metà del gusto. Forse è proprio per questo che la prospettiva di una lunga vacanza è speso la molla che spinge gli adulti ad approfondire finalmente l'inglese.


I corsi di inglese per viaggiare
sono tipicamente corsi di General English, con un approccio molto pratico e tanta conversazione.

A seconda del livello iniziale dello studente, vengono calibrate una serie di attività che comprendono sempre:

•    esercizio della listening
•    ampliamento del vocabolario
•    role-plays
•    leggere in inglese (dai cataloghi di viaggio alle guide, passando per resoconti e racconti inerenti alle città da   visitare)
•    film in inglese (brevi documentari, spezzoni di film, clip divertenti con focus sui dialoghi

Si tratta di corsi normalmente piuttosto brevi e divertenti, con una frequenza calibrata sulla base delle esigenze del discente.

Oltre al bagaglio di lessico e funzioni comunicative necessarie per fare turismo (informazioni, orari, calendario, cultura, cibo...), si lavora su tutti gli ambiti del General English, con l'approfondimento delle funzioni grammaticali necessarie per fare domande (modali, interrogativi), per parlare al passato e al futuro, per esprimere i complementi di tempo, luogo, causa, fine.

Questi obiettivi grammaticali vengono sempre proposti tramite modalità divertenti e comunicative, in primo luogo conversazioni in inglese e simulazioni, con un approccio rilassato e ludico.

 

 

 

 


Condividi:

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti per monitorare la frequentazione del sito web e migliorare l'esperienza dell'utente sul sito.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Il proseguimento della navigazione implica un consenso all'utilizzo dei cookie. > leggi Cookie Policy.