Full Immersion Inglese Milano

Corsi intensivi di inglese 

Fare un corso full-immersion di inglese significa studiare l'inglese intensivamente tramite lezioni individuali, prolungate e ravvicinate nel tempo.

La frequenza  e la lunghezza della lezione può essere variabile, e deve essere ben ponderata tenendo i considerazione tutte le variabili del caso (livello iniziale , tempo a disposizione, motivazione dello studente e suo allenamento a sforzi psichici intensi, etc).

Noi, se le condizioni sono favorevoli, incoraggiamo il corso di inglese full-immersion perchè è una modalità di apprendimento dell'inglese assai vicina all'apprendimento naturale, che anche da adulti permette di imparare con velocità ed efficacia la lingua straniera.

Il corso di inglese intensivo deve essere personalizzato per raggiungere il massimo dei risultati: questo approccio "su misura" è esattamente quello proposto dalla nostra scuola di inglese.

Prima di iniziare un ciclo intensivo di lezioni, infatti, noi stabiliamo accuratamente:

  • fabbisogno formativo: in quale area si concentra la necessità di intervento
  • obiettivi di breve e medio termine
  • caratteristiche dello studente

E su questa base costruiamo un programma specifico, ritagliato con precisione per stare dentro i limiti temporali che ci vengono indicati.

I nostri corsi sono comodi e flessibili, disponibili sia a domicilio che nella nostra sede di Milano Centrale. Siamo disponibili per concordare gli orari, le modalità e i contenuti secondo le tue esigenze!

 

Corsi intensivi di Business English

I corsi intensivi di inglese sono indicati per la preparazione di colloqui, meeting, presentazioni (poco tempo e necessità di raggiungere il migliore risultato possibile) nonché per "sbloccare" l'inglese, attivando le competenze sopite da una lunga pausa.

I corsi intensivi di Business English possono essere offerti a domicilio o in ufficio, on-line oppure presso la nostra sede di Piazza IV Novembre, 4 a Milano (MM2/3 CENTRALE).

Corsi intensivi di preparazione IELTS e TOEFL

I corsi intensivi sono scelti da molti studenti universitari per preparare le certificazioni necessarie per le ammissioni e idoneità universitarie. I nostri insegnanti di madrelingua sono formati appositamente per la preparazione agli esami IELTS e TOEFL.

Sin dal colloquio preliminare, riceverete competenti consigli per la preparazione dell'esame (livello iniziale, strategia, esercizi specifici, gestione del tempo), in modo da ottimizzare la preparazione e arrivare all'esame con sicurezza.

I corsi individuali di preparazione alle certificazioni sono strutturate con la massima flessibilità in termini di orario, approccio, frequenza e avete la scelta se ricevere l'insegnante a domicilio. Tutto è fatto perchè il crso di inglese si possa incastrare al meglio tra i vostri impegni universitari.

Metodo di insegnamento nei corsi intensivi di inglese

Quando siamo bambini, impariamo la lingua naturale perché siamo immersi in essa: tutti gli stimoli significativi arrivano mediati in quella lingua. La Full-immersion è considerata una modalità efficace di imparare la lingua proprio perché ricalca i meccanismi naturali ed infantili di acquisizione della lingua madre

Tuttavia ciò non significa che un qualsiasi madrelingua sia (in età adulta) in grado di trasmettere la lingua solo parlandola " a ruota libera".

Fuori dalla fascia di età in cui il nostro cervello è programmato per imparare, ovvero fuori dalla prima infanzia, il corso di inglese intensivo funziona se segue particolari accorgimenti:

 

•    INPUT COMPRENSIBILE: Il docente madrelingua, nel corso delle lezioni di inglese full-immersion, deve esporre lo studente a input significativi: lo studente ricorda le nuove parole solo se è in grado di comprenderle. L'esposizione ad un linguaggio incompreso/incomprensibile in se' non garantisce apprendimento. Quindi l'insegnante deve avere l'accortezza di rendersi costantemente comprensibile, tramite strategie che coinvolgano il body language, supporti visivi, mimo etc.

•    PARLARE INGLESE LENTAMENTE:  con studenti di livello linguistico principiante ed intermedio basso, l'insegnante deve sapere modulare la difficoltà e velocità dell'eloquio, per dare la possibilità al discente di potere "scannerizzare la frase" e comprenderne il significato senza ricorrere alla traduzione. Ciò richiede esperienza da parte del docente: solo il docente esperto sa aiutare il proprio studente, senza per questo sacrificare la naturalezza della lingua.

•    +1: allude al fatto che il docente di madrelingua deve essere in grado di presentare gli stimoli con consapevolezza, in modo tale che il discente sia in grado di creare dei passaggi nella memoria, e immagazzinare quanto appreso. Secondo Krashen, esiste un ordine naturale nell'apprendimento (è più naturale imparare il presente, poi il passato, poi il futuro, ad esempio) che deve essere rispettato nel corso di inglese, senza saltare passaggi.  Impariamo e memorizziamo ciò che è possibile collegare a strutture che già possediamo e maneggiamo. L’insegnante deve avere l’accortezza di strutturare il suo insegnamento con una logica esplicita, che consenta allo studente di sviluppare con consapevolezza il proprio bagaglio lessicale. Un programma di inglese ben articolato permette di creare collegamenti e memorizzare efficacemente le nuove informazioni.

•    APPRENDIMENTO SIGNIFICATIVO: impariamo quando siamo interessati e motivati. L’insegnante deve essere in grado di creare attorno a noi un ambiente ideale per l‘apprendimento, ovvero svegliare in noi il desiderio di imparare. Ciò si costruisce tramite l’impostazione di una relazione personale positiva e la presentazione di input non arbitrari ma significativi e motivanti per il discente.

•    ABBASSAMENTO FILTRI AFFETTIVI: tutto l’apprendimento intensivo si basa sul fatto che il nostro cervello funziona meglio in situazione di rilassatezza. L’ansia determina il rilascio di cortisolo e adrenalina, che ostacolano la memorizzazione Solo in un ambiente non giudicante ed amichevole si creano le premesse per apprendere. I nostri insegnanti sono consapevoli di questo e usano molto il gioco per insegnare, anche agli adulti.

Didattica personalizzata nei corsi di inglese

A nostro avviso il primo passo per imparare l'inglese è bene chiarirsi bene le idee su cosa si sta cercando. Solo avendo chiarezza circa i propri obiettivi, stili di apprendimento, livello corrente e tempo a disposizione si può impostare una corretta strategia per fare rendere al massimo il ciclo di lezioni.

Per questo motivo, prima di iniziare il corso di inglese e scegliere l'insegnante, noi come prima cosa sottoponiamo ai nostri clienti un questionario assai preciso: la prima parte è costituito un test grammaticale, costruito proprio "per italiani", ovvero per mettere alla luce gli errori tipici che fanno coloro che tendono a tradurre da una lingua all'altra. Questo test ci dà risposte molto precise circa la reale dimestichezza dello studente con l'inglese.

Non meno importante, nella seconda parte del questionario lo studente risponde ad una serie di domande che lo costringono a riflettere su perché stia cercando un corso di inglese, quali siano i suoi obiettivi a lungo e breve termine. Si riflette anche su quali sia la modalità ottimale per imparare: quali sistemi abbiano funzionato o meno in passato, che tipo di approccio si stia cercando, quanto tempo si ha disposizione per lo studio individuale....

Sulla base del questionario, e anche dei giorni e orari desiderati, noi scegliamo l'insegnante che riteniamo essere più adatto, e gli forniamo un orientamento sull'impostazione del corso. Durante la lezione di prova, l'insegnante potrà completare il profilo dello studente e discutere dell'impostazione del corso, per poi passare a redigere un programma ad hoc.

Nel nostro quotidiano lavoro, riscontriamo che ci sono aspettative talvolta discordanti circa l'impostazione delle lezioni di inglese. Alcuni intendono la lezione di inglese come un insegnamento prettamente scolastico, basato sulla grammatica e la traduzione; altri immaginano la lezione come una libera conversazione.

A nostro avviso la lezione di inglese non dovrebbe essere nè l'una nè l'altra cosa.

Pensiamo che la "lezione di inglese perfetta" possa essere descritta così:

•    personalizzata: basata sulle reali esigenze dello studente
•    comunicativa: basata in primo luogo sullo sviluppo delle abilità di comprensione ed espressione
•    induttiva: crediamo che la grammatica sia uno strumento, non il fine della lingua. Pertanto, la spiegazione delle regole verrà preferibilmente dopo averle praticate tramite modalità implicite
•    credibile: solo un insegnante puntiglioso, regolare e serio può aggiungere un risultato: se prendiamo sotto gamba l'impego, probabilmente la lezione di inglese non ci porterà molto lontano
•    divertente: il piacere è necessario per imparare.


Condividi:

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti per monitorare la frequentazione del sito web e migliorare l'esperienza dell'utente sul sito.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Il proseguimento della navigazione implica un consenso all'utilizzo dei cookie. > leggi Cookie Policy.