Blog

Insegnare la verdura in inglese

Giochi per imparare i nomi dei "vegetables"

Insegnare la verdura in inglese.

Ci ricolleghiamo all'articolo che trattava come insegnare la frutta in inglese.

Fruit and Vegetable sono temi correlati e si fanno sempre uno in coda all'altro.

Nella lezione inerente la frutta, normalmente si coinvolge molto un aspetto decorativo: la frutta è bella e colorata, si connette al tema dell'albero, può addrittura essere trasformata in gestoni e ghirlande o palline per l'albero di Natale.

La verdura è meno immediatamente collegata ad un aspetto decorativo e festivo. Ma anche imparare i nomi delle verdure possono essere imparati con il sorriso.

Ecco alcune idee per la scuola primaria e per le nostre lezioni a domicilio!

  • LIKE/DON'T LIKE

C'è una canzone dei Super Simple (li conoscete? sono 3 insegnanti americani che hanno aperto una scuola di inglese a Tokio e che hanno creato un efficace e divertente metodo musicale: le loro canzoni e risorse vanno molto forte su Youtube) che è perfetta per insegnare LIKE/DON'T LIKE e i nomi di alcuni particolari cibi, tra cui i broccoli: si chiama Broccoli Ice Cream

.​

Questa canzone è perfetta per introdurre il tema del LIKE/DON'T LIKE: insieme con la canzone è possibili usare anche le flashcards (le scaricate a questo link): con le flashcards si possono fare tante attività, a seconda dell'età e del livello di inglese dei bambini:

  • riconoscimento
  • memory (basta stamparle piccole e a coppie)
  • Indovina-la-carta (per i bambini più grandi: uno dei bambini descrive la carta e l'laltro deve indoviarla)
  • Taboo (per i bravi: si deve spiegare la carta, ma senza dire alcune parole...ad esempio si deve spiegare "broccoli" senza dire "green")

Una volta che  i bambini sanno LIKE/DON'T LIKE si possono fare arie attività di allargamento del vocabolario, coinvolgendoli.

Una delle attività che funzionano sempre si chiama "Yummy Soup". E' ensata per bambini dalla seconda elementare in su, che sanno già scrivere.

Prediamo due pentole, e cerchiamo di creare la ricetta del perfetto minestrone, i cui ingredienti siano tutti graditi. Il gioco si può fare con i foglietti se si è in classe, ma nel caso di una lezione a casa è bellissimo farlo in cucina, con i cibi veri!

Ad ogni bambino è richiesto di pensare ad una verdura gradita ed una sgradita e di creare una flashcard illustrata per ognuna di esse. Così, ad esempio, se un bambino ama​ il pomodoro e non ama il broccolo, farà una carta con su disegnato il pomodoro e scritto "Tomato" e una con su disegnato il broccolo e scritto "Broccoli".

Ora uno ad uno i bambini sono chiamati alla cattedra per dire ad alta voce ciò che amano e non amano "I like tomato", "I don't like broccoli" e contestualmente buttare la flashcard del pomodoro nella pentola della Yummy Soup e i broccoli nella pentola della yucky soup.

Alla fine, l'insegnante raccoglie le flashcards e scrive la ricetta della Yummy Soup insieme ai bambini.

  • GIOCHI DI MEMORIA E OSSERVAZIONE

Uno dei giochi che si possono fare è sviluppare la memoria dei ragazzi e sfidarli ad un gioco di attenzione e ossevazione.

Prendete varie verdure giocattolo di plastica, almeno cinque o sei. Rinforzate i loro nomi. Mettetele sul tavolo e chiedete ai bambini di ricordarle. Poi fate chiudere gli occhi ai bambini per alcuni secondi e nel fratempo sottraetene una. Vince chi ricorda il nome della verdura sparita.

 

  • TIMBRI DI VERDURA

timbri di verduraQuesta è una idea che va benissimo per la scuola di infanzia, ma pò essere anche parte di un CLIL per la scuola primaria (arte, scienza): se tagliate le sezioni di verura broccoli, peperoni, pomodori) e le intingete nella tempera, si possono creare dei timbi.

Per i bambini piccoli, è una attività sensoriale per familiarizzare con i colori , le consitenze ed esercitare​ la manualità. Per i bambini di seconda elementare può essere un CLIL su scienza, che si focalizza sulle parti interne di una verdura (per esempio, sezionando i peperoni o i pomodori troviamo i semi) o frutta (la mela ci mostra il torsolo con i semi, altra frutta come pesche e albicocche ci mostra il nocciolo), oppure su arte (si possono creare immagini composite partendo dal timbro)

  • BUONE REGOLE ALIMENTARI

"Verdura" non è solo lingua, ma anche cultura della salute. Abbiamo provato a pensare delle maniere per applicare, insegnando inglese, alcune delle buone regole del mangiare sano che trovate a questo utile link,  dedicato al coinvolgimento dei bambini in cucina e all'incoraggiamento a mangiare più verdura.

Imparare l'inglese e la buona tavola possono andare di pari passo? Secondo noi , per alcuni versi, sì: ecco alcune idee per imparare i nomi della verdura in inglese e magari provare ad assaggiarla:

  • fate la spesa con loro: lista della spesa in inglese e giro al supermercato sono un ottimo modo per imparare parole, toccare consistenze, sentire profumi e notare colori. I bambini spesso identificano le verdure come qualcosa di noioso: fate loro notare quanto colore e aroma c'è, affascinateli con le forme strane delle zucche, le diverse varietà di pomodoloro o peperone.
  • pesate la verdura: al super o a casa, i bambini adorano la bilancia. Fate pesare ai bimbi i acchetti di frutta e poi fate loro scrivere in inglese il nome sull'etichetta.
  • tocchetti colorati: fate della verdura a tocchetti, e dividetela in ciotole diverse. Chiedete ai bambini di fare "reda salads" (per esempio peperone e pomodoro), "orange salads" (zucca e carota), "green salads" (piselli e zucchine) . Rinforzeranno i colori e manipoleranno i cibi giocando, creando famigliarità.

VOCABOLARIO CON LE CANZONI

Ecco alcune canzoni per imparare la verdura in inglese​

 

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti per monitorare la frequentazione del sito web e migliorare l'esperienza dell'utente sul sito.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Il proseguimento della navigazione implica un consenso all'utilizzo dei cookie. > leggi Cookie Policy.