Blog

Insegnare inglese alla materna

Come fare per insegnare ai bambini piccoli

 Insegnare inglese alla Materna: consigli per gli insegnanti

insegnare inglese scuola materna

Insegnare inglese ai bambini piccoli è facile e difficile allo stesso tempo. E' vero che i bambini piccoli imparano le lingue velocemente, ma è anche vero che necessitano di una cura particolare nell'insegnamento. la attenzione di un bimbo piccolo è naturalmente breve, inoltre i bambini in età pre-scolare apprendono in un modo assai diverso da quello degli adulti, quindi l'insegnante deve fare uno sforzo di immedesimazione.

Le lezioni in asilo hanno una durata variabile tra 45 minuti e un'ora ed è importante che abbiano una strutturazione precisa e ben riconoscibile da parte dei bambini, con vari momenti rituali. Le attività che vengono proposte devono essere turnate per mantenere desta l'attenzione dei piccoli, ma l'insegnante deve sapere che i "tempi morti" sono inevitabili. I bambini di questa età necessitano di pause frequenti per assorbire quanto imparano.

E' infatti normale che i bambini piccoli abbiano un'attenzione meno selettiva della nostra: molti più stimoli passano il "filtro" e sono analizzati come significativi. Ciò significa che i bambini piccoli colgono una serie di informazioni dall'ambiente, che noi tendiamo ad escludere automaticamente: questo è il motivo per cui così spesso si distraggono e per cui si stancano prima di noi.

Il loro cervello e i loro organi sensoriali sono in effetti molto più attivi dei nostri. Il loro costante movimento è un chiaro indizio di questo.

La sensibilità di una insegnante è fondamentale per trasmettere l'inglese a bambini di 3 anni, 4 anni, 5 anni: è necessario individuare attività che risveglino il loro interesse e che permettano loro di immagazzinare le informazioni rilevanti.

Insegnare inglese ai bambini: metodologie e tattiche

Nelle righe che seguono diamo qualche esempio di attività normalmente popolari ed utili nell'età prescolare, basate sulla teoria della TOTAL PHYSICAL RESPONSE:

  • Le attività musicali e motorie combinate sono altamente indicate nella lezione di inglese per il bambino in età prescolare. In particolare consigliamo metodi semplici e diretti come Super Simple Learning per svariati motivi: - 1) permettono di sfruttare contemporaneamente più canali percettivi (uditivo + cinestetico , e anche visivo se si utilizzano le flash cards abbinate alle canzoni),2) sono estremamente graditi da tutti i bambini (anche chi ha qualche difficoltà di linguaggio) per la loro immediatezza,3) sono assai efficaci perché il ritmo, le rime e il mimo sono potenti ausili per la memoria. E' buona norma proporre gli stessi topic diverse volte e sotto svariate forme, variando abbastanza spesso i materiali, ma ripassando il topic frequentemente.
  • I giochi tradizionali ci offrono preziosi spunti per l'apprendimento: le belle statuine, il gioco delle scatoline, un-due-tre-stella, lo schiaffo del soldato, fuoco-fuochino, nascondino, attacca la coda all'asino, mosca cieca. L'insegnante deve avere abbastanza intuito per trasformare i giochi amati dai bambini in strumenti per introdurre l'inglese, e avrà enorme successo. Vi suggeriamo qualche idea: le belle statuine ed il gioco delle scatoline possono diventare eccellenti strumenti per insegnare vocabolario, basterà dare le categorie in inglese in modo ordinato (magari aiutandosi con flash cards degli animali, dei mezzi di trasporto, di mestieri...). Con nascondino e un-due-tre stessa si imparano i numeri.
  • Con Attacca la coda all'asilo e mosca cieca si imparano le direzioni (basta mettere una guida che dica "back, forward, turn left, turn right....). Con la caccia al tesoro fuoco-fuochino  si impara a dire hot-hotter-cold-colder...e così via. Un mare di possibilità si apre a chi usa la fantasia.
  • Le attività creative: incollare, tagliare, disegnare, manipolare sono ottimi strumenti per veicolare contenuti linguistici. Fare semplici lavoretti è un modo molto usato e raccomandabile di insegnare inglese.
  • Giochi specifici: usate flash cards, domino, puzzle, memory , snap: sono giochi specificamente progettati per ripassare il vocabolario.

Multisensory English: un modo coinvolgente per imparare l'inglese

Nei nostri corsi utilizziamo una strategia multisensoriale che permette di coinvolgere bambini con diversi bisogni e caratteristiche. Di solito i bambini pre-scolarizzati hanno un forte bisogno di imparare tramite il loro canale cinestesico, ovvero tramite il movimento ed il fare. per questo vanno be e le action songs, i lavoretti, i giochi percettivi e motori.

Tuttavia, ciò che abbiamo imparato negli anni è che è necessario strutturare fortemente quanto insegniamo perchè i bambini a questa età necessitano di un alto numero di ripetizioni dello stimolo per poterlo ricordare.

Grazie al metodo Multisensory English possiamo avere un modo siostematico e strutturato che ci consente di dare gli stimoli verbali (storytelling), visivi (video, cartone, aillustrazione), musicali  e ritmici (action songs), cinestesici e percettivi (giochi di movimento). Con queste metodlogie i bambini imparano perchè vengono coinvolti in attività nelle quali diventa normale incontrare tante volte la stessa parola, che piano piano viene riconosciuta, assimilata ed usata attivamente.

Queste attività sono inoltre estremamente favorevoli non solo all'apprendimento dell'inglese, ma anche allo sviluppo e consolidamento di abilità necessarie per la scolarizzazione: attenzione prolungata, postura nel banco, impugnatura , abilità di orientamento dello spazio e riconoscimento di oggetti.

Il metrodo infatti è stato costruito sulla base di un progetto educativo disegnato da una educatrice visiva, creato apposta per aiutare i bambini nello svilupo delle abilità di benessere visivo, discriminazione visiva e mira, fondamentali per l'esordio della lettoscrittura.

 

Corsi di inglese per bambini presso le scuole di infanzia

Open Minds collabora con svariate scuole di infanzia , offrendo affiancamento della maestra inglese in orario curriculare, e corsi extra curricolari finalizzati alla sensibilizzazione linguistica.

Per informazioni contattaci al numero 02671658091

 

 

 Segui il nostro approfondimento video sull'insegnamento Multisensoriale

 

 

Insegnare l'inglese parlando ai 5 sensi!

 

 Abbassamento dei filtri affettivi

 

Creare lezioni multisensoriali permette di coinvolgere la creativitàò del gruppo classe

 Idee concrete di insegnamento multisensoriale : suggerimenti da applicare alla classe di inglese

 

La classe multisensoriale permette di implementare lavori in coppia e piccolo gruppo, nei quali i soggetti con DSA possono trovare un diverso e piu' attivo ruolo all'interno del gruppo dei pari.

 Attivare il canale cinestesico, ovvero permettere di "imparare facendo" , permette di impaarre meglio ai bambini che hanno delle problematiche nella processazione degli stumoli uditivi e visivi (come molti DSA).

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti per monitorare la frequentazione del sito web e migliorare l'esperienza dell'utente sul sito.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Il proseguimento della navigazione implica un consenso all'utilizzo dei cookie. > leggi Cookie Policy.