Blog

Passeggiando in Inglese....The Original History Walks® e metodo CLIL

Intervista con Ivan Fowler, che propone un modo affascinante di imparare le lingue

 Questa è stata una settimana davvero istruttiva: ho scoperto, tra le altre cose, la proposta del Signor Ivan Fowler, che propone a scuole, turisti, curiosi, appassionati di cultura...la maniera più efficace ed appagante per praticare la lingua del cuore, ovvero una passeggiata condita da un bel racconto.Il suo sito si chiama The Original History Walks®!

Non credo di essere l'unica a trovare ben riuscito il binomio cammino e racconto, magari coronato da uno spuntino ed un bicchiere. Ascoltiamo Ivan mentre ci racconta la sua proposta:

 Cosa sono The Original History Walks®? A chi si rivolgono? Cosa offrono?

The Original History Walks® sono visite guidate 'storytelling' in lingua inglese (ma anche francese, spagnolo, e perfino latino!) a 15 città italiane (ma anche a Winchester, in Inghilterra!), il tutto organizzato dall'Associazione Culturale 'Il Mondo di Tels" di Pavia.

Sono dei giri in città a piedi di circa 90 minuti, durante i quali la guida/cantastorie fa rivivere un tema della storia, la vita e vicende di un protagonista storico, oppure rintraccia la nascita e sviluppo di un'idea.

Normalmente sono di 5 tappe, e ciascuna tappa è solo parte di una sola storia, che quindi diventa il fil rouge, la chiave con la quale esplorare la città e vederla con nuovi occhi. The Original History Walks® sono rivolte a tutti coloro che sono curiosi di capire meglio un capitolo della nostra storia.

Come è nata questa idea? Quale è l'itinerario professionale che c'è dietro?

L'idea è nata nel 2010, grazie al Mondo di Tels. Ci siamo ispirati all'inizio alla modalità di racconto di un nostro amico inglese, Mark Graham, l'inventore trent'anni fa delle 'ghost walks', diventate ormai un genere celebre di tour.

Lui, con una divisa semplice nera, un bastone, e tanta capacità da istrione, ha fatto scoprire la sua città di York a migliaia di visitatori negli anni.

Noi ci siamo ispirati alla sua modalità, ma sviluppando contenuti ben diversi: anche se abbiamo qualche walk dal titolo 'Legends of...(Legends of Pavia, Legends of Milan, Legends of Turin, Legends of San Gimignano), in realtà la maggior parte del nostro repertorio tratta argomenti non legati al folclore, ma alla storia vera e propria, spesso legata temi specifici come la letteratura, la storia dell'arte, la scienza.

Così a Vigevano e Milano raccontiamo la storia di Leonardo da Vinci, e a Pavia la storia di Alessandro Volta, a Torino la storia del Gianduja... e così via.

Che tipologia di visitatori accompagni più spesso?

In particolar modo hanno trovato forte riscontro tra le scuole italiane. In fatti, ogni anno circa 16.000 ragazzi delle scuole vengono a fare The Original  History Walks®. Oltre a loro, ci sono gruppi legati a congressi universitari, Università della Terza Età, scolaresche provenienti da altri paesi... ma anche turisti curiosi. 

Come si inserisce l'opportunità di fare una "walk" all'interno di un programma didattico? come collabori con le scuole?

Le scuole sfruttano abilmente The Original  History Walks® come parte integrante di unità didattiche CLIL, ossia, unità didattiche in qualsiasi materia (storia, scienza, lettere, ecc) insegnate in lingua straniera.

Non sono unità didattiche di lingua inglese, o francese o spagnolo. La lingua straniera è lo strumento con il quale l'unità didattica viene impartita. The History Walks® ovviamente sono perfette in questo contesto, e infatti noi creiamo materiali didattici ad hoc per le scuole, per ogni livello a partire dalla quinta elementare per arrivare alle quinte superiori, per assistere gli insegnanti.

Hai un itinerario preferito? perchè?

Difficile scegliere! Forse.... guarda, mi piacciono tutti, ma se proprio dovessi sceglierne uno speciale... forse Romantic Milan, che racconta la Milano dell'epoca romantica. Ci sono momenti in quella History Walk che adoro, come ad esempio Napoleone che torna da una battaglia dall'amatissima moglie solo per scoprire che lei se n'era andata in viaggio con un suo ufficiale... o quando si presenta Lord Byron con la frase 'Mad, bad, and dangerous to know.' O la storia d'amore di Francesco Hayez... forse sotto sotto sono un romantico.

Come crei un nuovo itinerario?

Ecco, la parte più bella del mio lavoro è senz'altro questa. Lavoro con le nostre guide locali, che sono esperti delle varie città dove lavorano, e insieme creiamo nuovi itinerari. Spesso è la guida stessa che dice 'guarda Ivan, secondo me potrebbe venire bene una History Walk su....'. Poi vado nella loro città, e passiamo una giornata ad esplorare i luoghi legati alla storia, e capire come potrebbe funzionare la "Walk".

Dopodiché, si fa tanta ricerca, si costruisce piano piano la storia, legandola ai luoghi, e si crea il materiale didattico. E' un processo abbastanza complesso, ma davvero affascinante.

Ah! Che meraviglia! Io raccomando di dare una occhiata agli itinerari The Original History Walk® dal sito di Ivan, sono davvero interessanti. E' un modo fantastico per imparare l'inglese, ma non solo! Magari il tour di Milano io me lo faccio, e poi ve lo racconto in un altro articolo ;-)

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti per monitorare la frequentazione del sito web e migliorare l'esperienza dell'utente sul sito.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Il proseguimento della navigazione implica un consenso all'utilizzo dei cookie. > leggi Cookie Policy.