Blog

Classe capovolta in inglese

Un progetto creativo che ha i bambini per protagonisti

Classe Capovolta (o in inglese"Flipped Classroom" ):

corsi inglese bambiniL'approccio denominato "Classe capovolta" è un concetto molto interessante che rinnova la concezione statica dell'insegnamento ed introduce in classe molte delle acquisizioni delle neuroscienze. Noi amiamo usarla nelle nostre lezioni a scuola e anche nei nostri corsi di inglese per bambini,  perché crediamo che sia la metodologia di elezione dell'insegnamento dell'inglese comunicativo o CLIL.

I bambini (anche gli adulti, in realtà) imparano quando sono coinvolti, quando si sentono creativi, quando possono concepire e dare voce alle loro idee.

La "didattica capovolta" presuppone uno spostamento di prospettiva: l'insegnante guida il lavoro, ma le conquiste didattiche sono degli studenti che sono chiamati a fare e verificare ipotesi, creare e presentare progetti, esprimere idee e creatività. La "didattica capovolta" si accompagna a lavoro di gruppo, apprendimento cooperativo, peer teaching.

L'insegnante non è più da solo davanti al "pubblico" degli studenti, impegnato nel "dare" mentre gli strumenti "ricevono".

Il flusso delle informazioni e dell'"energia di classe" è ben più articolato. Noi crediamo molto in questo approccio e vorremmo presentarvi una idea di "attività capovolta" che funziona sempre molto bene: "Creiamo il ristorante!" Questa idea è stata portata avanti per la prima volta da Pia, che ha condotto questo progetto nella scuola primaria Marcelline e anche nei corsi di inglese per bambini a Milano (a domicilio). Questo progetto ha poi fatto parte dei summer camp ed è stato ripreso nei dopo-scuola in inglese.

 

Progetto "Il ristorante"

Età: dalla terza elementare in su

Modalità operativa: lavoro di gruppo

Fasi dell'attività:

  1. Presentazione: l'insegnante presenta l'attività e la finalità (creazione del ristorante) e forma i gruppi di lavoro. Mostra slides che illustrano tipologie varie di ristorante e spiega che ogni gruppo dovrà progettare il proprio ristorante: stabilirne la tipologia (etnico, lussuoso, fast-food...), le caratteristiche (di piccole o grandi dimensioni, ad un piano o più piani, ubicazione) e quindi decidere come arredarlo e corredarlo, creare un menù, un logo ed un'insegna.
  2. L'insegnante spiega che in ogni gruppo ognuno avrà una precisa funzione. Il Direttore (Director) ha ruoli corsi inglese bambini milanodecisionali e di coordinamento, il cuoco (Chef) ha la responsabilità del menu, l'architetto (Designer) progetta il locale e stabilisce gli arredi. Tutti e tre hanno voce in capitolo sulla tipologia di ristorante, la politica dei prezzi e la presentazione, ma l'ultima parola è del Direttore, che stabilisce i costi dei piatti, quanto e quale personale assumere (deve fare l'organigramma), e scrive la brochure.
  3. Ogni gruppo comincia autonomamente il proprio lavoro. Oltre alle foto di vari ristoranti, mostrati nella presentazione dall'insegnante, vengono fornite riviste o stampe da siti di cucina o di ristoranti (in inglese), in modo da potere avviare la discussione. Per prima cosa si stabilisce se il ristorante debba essere piccolo o grande (quanti posti, quanti tavoli), costoso o economico. Con queste indicazioni, ci si divide le mansioni: lo chef comincia a selezionare i piatti per creare il menù co le caratteristiche stabilite, il designer comincia a disegnare la mappa del locale, il direttore stabilisce la crew e comincia a lavorare alla presentazione del locale per il sito web o brochure.

L'insegnante supporta queste fasi fornendo

  • banche di parole: per ognuno dei topics più importanti viene fornito ai bambini un dizionario visuale che illustra i termini più importanti (furniture, courses, food...)
  • esempi: l'insegnante illustra alcuni lavori dello stesso genere, fatti da altri bambini, a scopo orientativo
  • materiali cartacei: stampati da internet o presi da riviste del settore per dare proposte concrete ai bambini

 

corsi inglese bambini milanoArgomenti: l'attività può essere più o meno complessa e prevedere l'utilizzo di più o meno strutture grammaticali e argomenti lessicali (da modulare secondo età e livello dei bambini). Di seguito indichiamo gli argomenti minimi che gli studenti devono maneggiare per gestire questo lavoro:

Vocabolario: restaurant (glasses, plates, menu), furniture  (chairs, tables), jobs, numbers and money.

Funzioni comunicative: formulare una domanda, dare e ricevere informazioni.

Grammatica: uso dei verbi ausiliari, uso dei numerali.

Dopo avere completato i progetti, i gruppi creano dei documenti:

  • La mappa del ristorante viene copiata su un cartellone ampio. Il designer crea un Libro degli arredi, nel quale sono incollate le immagini (o disegnate) dei modelli di sedia, tavolo, piatto, bicchiere...prescelti.
  • Il menù viene trascritto su un cartoncino dallo Chef, e illustrato con disegni o foto incollate. Si mettono anche i prezzi, in accordo con il direttore.
  • Il direttore prepara la descrizione del personale (con disegni illustrativi), definisce gli orari di apertura, scrive la presentazione su una brochure.

 

 

A seconda di quanto tempo si ha, è possibile arricchire il progetto. Alcune idee:

  • oltre alla mappa del ristorante, si può progettare un giardino o una terrazza
  • si può creare il logo ed il biglietto da visita
  • si può creare un'insegna e anche indire una sorta di contest per la scelta della grafica/logo
  • si possono creare ed inscenare role-plays al ristorante
  • I progetto viene successivamente presentato in fronte alla classe. In questo breve video abbiamo illustrato alcuni dei lavori fatti dai bambini 

 

 Di seguito alcune foto tratte dai progetti "Crea il ristorante" (scuola primaria, terza, quarta elementare)

progetto inglese scuola primaria

progetto inglese scuola primaria

corsi inglese bambini milano

corsi inglese bambini milanocorsi inglese bambini milano

 

 

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Progetto "Crea il tuo Hotel"

Sulla falsariga del progetto del ristorante, in altre classi abbiamo sviluppato il progetto dell'Hotel.

le fasi del lavoro erano le seguenti:

  1. Presentazione di vari hotel nel mondo, con svariate caratteristiche: hotel di lusso, ostelli, hotel particolari (tipo su barche oppure costruiti sugli alberi).
  2. Presentazione del vocabolario specifico, anche mediante l'uso delle banche di parole. Vengono inoltre distribuiti materiali originali di vari hotel in lingua inglese (stampati da siti o ritagliati da dépliant turistici, in lingua inglese)
  3. Creazione dei gruppi, in un'ottica di apprendimento cooperativo
  4. Definizione dei ruoli all'interno di ogni gruppo: Director (con funzioni di coordinamento e di progettazione commerciale), Designer (con la responsabilità di progettare l'edificio dell'hotel e il giardino), Chef (con la responsabilità di curare il menu del ristorante dell'hotel). Il direttore stabilisce, in accordo con gli altri ma nel ruole di leader, la tipologia dell'hotel e il numero di stanze e su quella base dà indicazioni al Designer e allo Chef. Sua responsabilità è stabilire il personale che lavorerà all'hotel e i prezzi. Il designer fa la mappa degli hotel e ordina gli arredi e corredi. Il menù è deciso e realizzato dallo Chef.
  5. In questo progetto c'è una fase ulteriore, di costruzione in 3D del plastico dell'hotel.

Alleghiamo di seguito alcune foto dei bellissimi progetti curati dai bambini di 4 e 5 elementare. Alcuni si sono sbizzarriti e hanno creato soluzioni ingegnose e originali, come per esempio l'Hotel sottomarino.

 

 corsi inglese milano contatta

 

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti per monitorare la frequentazione del sito web e migliorare l'esperienza dell'utente sul sito.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Il proseguimento della navigazione implica un consenso all'utilizzo dei cookie. > leggi Cookie Policy.