Blog

Metacognizione e didattica dell'inglese: le flashcards

Come portare i bambini a riflettere sulla loro maniera di imparare

flash cards

Cosa sono le flashcards?

La stragrande maggioranza degli individui ha come canale percettivo principale quello visivo.

Per questo, offrire immagini ad alto impatto visivo è un utile strumento ai fini dell’apprendimento delle nuove parole

.Le flash cards sono carte contenenti un'immagine.La caratteristica principale che le immagini devono avere è quello della chiarezza: l’insegnante deve scegliere immagini univoche, ogni immagine/carta deve rappresentare un solo soggetto senza ambiguità, possibilmente su fondo bianco e rappresentato in colori sgargianti.   

Flash cards e apprendimento visivo

Nei nostri corsi di inglese utilizziamo le flash cards, cercando sempre di tenere in mente i vari fattori che ottimizzano l'apprendimento visivo, ovvero:

 
Durata dell’esposizione (ogni esposizione deve durare almeno 15 secondi)

Frequenza dell’esposizione (i materiali devono essere esposti frequentemente, fino a quando l’insegnante sia certo che la parola sia stata memorizzata)

Input creativo: oltre all’immagine vivida, è di alta efficacia anche l’immagine su cui il bambino possa lavorare con la fantasia: un dettaglio da completare o interpretare, un che di buffo o curioso, facilitano la memorizzazione perché agiscono sull’elaborazione originale dell’immagine.

Ovviamente, ciò non deve andare a detrimento della chiarezza e univocità dell’immagine. Le flash cards sono uno strumento didattico molto utile.

Nella classe di inglese, è possibile trovare tanti modi diversi per presentare le flash cards. E' importante che i bambini stessi possano manipolarle, usarle in vari giochi didattici. Nella scuola primaria, le flash cards possono essere utilizzate in molti giochi didattici (ad esempio, possono essere utilizzate come introduzione ai giochi per costruire la phoneme awareness in prima elementare).

E' bene non proporre troppo vocabolario in una sola volta. Le unità di contenuto alla scuola materna dovrebbero contare 5 parole, che per essere consolidate dovranno essere mostrate e "messe in gioco" molte volte.

E' bene non concentrarsi tanto sulla singola parola-flash card quanto sull'uso all'interno di una frase: le parole, sia pure illustrate singolarmente, possono essere utilmente messe in una frase contesto.

Scegliere una frase-contesto buffa e facile da ricordare può essere un buon suggerimento. Quindi, anziché insegnare meramente "nose", può essere una buona idea proporre ai bambini, ad esempio, "She's got a big nose", con un'immagine chiara e divertente.

L'insegnante deve stabilire quando sia il caso di utilizzare queste tecniche caso per caso.

Uso delle flashcards

Le flashcards sono uno strumento didattico molto diffuso nella didattica dell'inglese. Ne esistono di tutti i tipi ed alcune case, come la Usborne, producono flashcards veramente belle e già in set per giochi didattici come per esempio gli snap sets.

Abbiamo già visto come e flashcards possono essere usate per fare giochi didattici come memory (basta fare set di 2, e prevedere un numero crescente di coppie a seconda della difficoltà), tombola (basta abbinare alla coppia di flashcards anche delle cartelle illustrate), domino (basta incollare le flashcards su cartoncini doppi), ma se lo si desidera grazie ai generatori si possono creare anche mazzi di carte per scopa, poker , briscola.....In questo articolo abbiamo descritto dei giochi che si possono fare con le flashcards delle sight words (ma i possono adattare ad ogni altro tipo di categoria)

Per esempio, se avete dei bambini appassionati di storia, vi segnalo che le spassosissime Horrible Histories hanno creato dei mazzi didattici per giocare a carte ( scopa, scala 40 )...così mentre giocate potete trovare aneddoti curiosi su Cleopatra, Giulio Cesare etc.

Ma in questo post non volevo parlare dell'uso delle flashcards (se scaricate la dispensa allegata, troverete decine di giochi che si basano sulle flashcards) bensì della redazione di flashcards originali.

Di solito, siamo abituati a trovarle già fatte in commercio, oppure tramite i molti generatori o anche pronte da stampare online.

Ma perché non accompagnare i bambini a creare le proprie flashcards? Lo svantaggio è che certamente fare fare le flashcards ai bambini è time-consuming, ma i vantaggi sono molteplici: chiunque abbia creato una flashcards ricorda facilmente le parole o le frasi descritte nella propria carta.

Imparare le parole inglesi con le flashcards

Tuttavia, il vantaggio di fare create le flahcards ai bambini va oltre la creazione di un visual vocabulary: ciò che davvero va fatto è un momento preliminare di riflessione su" come "si impara (metacognizione).

Ecco alcune idee:

  • mostrate varie flashcards, create con diversi criteri, ai bambini. Chiedete loro di pensare un po' e poi dirvi quali carte sono a loro avviso più utili per ricordare.
  • Una volta scelte le carte più utili e le più inutili, chiedete loro di elencare le caratteristiche che accomunano le carte utili e le carte inutili. Aiutate i bambini dando loro degli indicatori: quantità di testo, chiarezza dell'immagine, integrazione testo-immagine, uso dei colori....questa attività può essere fatta in gruppo.
  • Dopo che ogni gruppo ha espresso i criteri di validità che trova ottimali, potreste fargli fare una prova: quante carte ricordano? se i gruppi si scambiano le carte, le carte considerate ottimali, funzionano?
  • Dopo una serie di prove, la classe dovrebbe arrivare a definire dei criteri condivisi di "bontà didattica dele carte", che dovrebbero portare a criteri di facilità di apprendimento. Discuteteli.
  • Una volta discussi e validati questi principi. assegnate un topic ad ogni gruppo e chiedete loro di creare un set di carte!

Noi crediamo che la metacognizione sia uno dei criteri in assoluto più importanti e più validi per portare avanti una buona didattica.

 

Ecco una presentazione semplice e accattivante:

 E questa è la mia preferita!!!

Se ti piacciono le nostre proposte, usale e condividile. Puoi usare i giochi e le teaching ideas qui proposte, e puoi condividerle , basta che ti ricordi di citare la fonte!

Se vuoi entrare in contatto con noi, abbiamo un gruppo su FB dedicato alla condivisione tra insegnanti! Ti aspettiamo lì!

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti per monitorare la frequentazione del sito web e migliorare l'esperienza dell'utente sul sito.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Il proseguimento della navigazione implica un consenso all'utilizzo dei cookie. > leggi Cookie Policy.