Blog

Lesson plan per Halloween

Idee per una lezione di Halloween.....dolcissima!!!

Pressoché tutti gli insegnanti di inglese usano le festività per insegnare il vocabolario: i bambini lo apprezzano sempre perché questi lesson plans permettono di fare lavoretti creativi, sentire musica e giocare...e oltre al vocabolario specifico si può anche portare nella classe elementi culturali appartenenti al mondo anglosassone.

Halloween è il pià rappresentativo esempio di questo, perchè è una festa che tutti noi identifichiamo con l'America. Preparare un "Trick or Treat" è sicuramente un modo accattivante per intrattenere i bambini, insegnando loro nuove parole che si imprimeranno facilmente nella memoria.

Nei prossimi giorni daremo spunto per tanti giochi ed idee legati al tema di Halloween.

Parti del Viso: facciamo una maschera

Halloween è molto utile per imparare le parti del volto: Eyes (occhi), Nose (naso), Mouth (Bocca)

Naturalmente la cosa più tradizionale e di impatto sarebbe intagliare una zucca. Questo si può fare a casa, ma a scuola intagliare una zucca prende molto tempo ed inoltre prevede l'uso di coltelli ed inoltre sporca un po', quindi forse non è molto raccomandabile. 

Però possiamo, quasi a costo zero, realizzare delle maschere di Halloween usando un disco di cartone arancione o eventualmente deki piatti di plòastica.

L'occorrente è

Disco di cartoncino arancione oppure piatto di plastica

1 elastico

per fare i buchi si può usare una bucatrice (funziona anche sul piatto di plastica) oppure si può fare con una penna o la forbice.

Gli occhi il naso e la bocca possono essere ritagliati oppure incollati (createli su un foglio bianco e colorateli oppure su un cartoncino nero)

Tenete conto che questo procedimento funziona bene per fare una pumpkin face ma anche per vari mostriciattoli, vampiri, streghe....Halloween infine è una specie di carnevale, e ognuno può creare la sua maschera!

 Parti del corpo: fai la danza dello scheletro

Per insegnare le parti del corpo ad Halloween, la canzone più carina che mi viene in mente è quella dei Super Simple

Questo è il testo:

Dem bones, dem bones, dem dancing bones.
Dem bones, dem bones, dem dancing bones.
Dem bones, dem bones, dem dancing bones.
Doin’ the skeleton dance.The foot bone’s connected to the leg bone.
The leg bone’s connected to the knee bone.
The knee bone’s connected to the thigh bone.
Doin’ the skeleton dance.The thigh bone’s connected to the hip bone.
The hip bone’s connected to the backbone.
The backbone’s connected to the neck bone.
Doin’ the skeleton dance.Shake your hands to the left.
Shake your hands to the right.
Put your hands in the air.
Put your hands out of sight.
Shake your hands to the left.
Shake your hands to the right.
Put your hands in the air.
Wiggle, wiggle, wiggle, wiggle, wiggle,
wiggle, wiggle, wiggle, wiggle, wiggle,
wiggle, wiggle…wiggle your knees.Dem bones, dem bones, dem dancing bones.
Dem bones, dem bones, dem dancing bones.
Dem bones, dem bones, dem dancing bones.
Doin’ the skeleton dance.

Per insegnare bene le parti del corpo potete fare fare ai bambini le sagome sui fogli carta da pacco, in modo che ognuno abbia il proprio profilo. All'interno del corpo possono mettere le parole che hanno impararato (eyes, nose, mouth, knees, hands....)

Creature mostruose: una canzone per impararle

Ad Halloween tutta la fantasia "oscura" può scatenarsi: da cosa ti vuoi travestire? Fantasma? Strega? Mostro?

Ecco una canzone che facilmente insegna a riconoscere tutti questi "amici"

Super Simple learning mette anche a disposizione delle flashcards che si possono scaricare gratuitamente

Per descrivere "il mostro" vi raccomandiamo anche questa animazione!

 

Imparare le direzioni: attacca il naso alla strega

Conoscete il gioco "la coda dell'asino" (pin the tail)? E' uno dei giochi più facili che si possono fare per insegnare ai bambini le direzioni (LEFT-RIGHT-DOWN-UP). La versione di Halloween prevede semplicemente di disegnare la faccia della strega alla lavagna ed disegnare il naso.

Si gioca a coppie: un compagno è bendato e l'altro dà le direzioni. Vince la coppia che disegna il naso nel posto giusto.

Se è troppo facile, disegnate tutti i connotati alla strega (un occhio, l'altro occhio, il naso, la bocca, le orecchie)

Costruisci il tuo mostro

Molto spesso per costruire il mostro basta "moltiplicare" gli occhi, il naso, la bocca per un numero. Come fare semolicemente questa attività?

Ecco la idea più facile ed economica:

  • prendete un dado 
  • fate bigliettini separati con su scritto (o disegnato) eyes, nose, mouth, ears....se volete esercitate anche le parti del corpo aggiungete hands, arms, legs e così via. Piegateli in modo che il loro contenuto sia invisibile.

Divisi a gruppi o in squadre, i bambini disegnano un cerchio su un grande foglio (non devono occupare tutta la dimensione del foglio). Sarà la loro faccia da mostro (Monster face) .

A turno, tirano il dado e pescano uno dei ​bigliettini: se pescano gli occhi e il dado mostra il numero 6, dovranno disegnare 6 occhi sul loro mostro. Se tirano il dado che mostra 4 e pesano il bigliettino Hands, devono disegnarci 4 mani. 

Ogni volta si rimettono a posto il volantino.

Si divertiranno.

Il gioco sui può complicare aggiungendo colori (ad esempio 6 blue hands se il dado mostra 6 e si pesca il bigliettino "blue" e il bigliettino " hands").

Vedrete che bei mostriciattoli!!

Descrivere la festa di Halloween

In questi due diversi video i bambini possono vedere in cosa consiste la tradizionale "trick or treat night"


Completamente diverso è questo video, che mostra una vera Halloween Night  (la seria "This is Britain " è un pochino didascalica, ma efficace!!

Imparare il vocabolario di Halloween:  una esperienza sensoriale

"Halloween invisibile agli occhi" potremmo dire, parafrasando il piccolo principe. Con questa esperienza sensoriale (tattile) i bambini potranno provarsi nel riconoscimento tattile di oggetti e imparare con un gioco divertente  tantissimo vocabolario. 

Come fare?

Creiamo una "scatola sensoriale": è molto semplice, basta prendere una scatola di scarpe e praticare di lato un buco abbastanza grande per fare entrare una mano.

Poi, comincia la sfida: inseriamo nella scatola (senza che nessuno veda) alcuni oggetti: vince chi riesce ad identificare gli oggetti solo al tatto. Il gioco di può fare a squadre oppure individualmente.

Quali oggetti possono ricordare Halloween? 

Alcune idee semplici ed economiche

  • Fili di cotone --> spider web
  • Spaghetti cotti --> Worms
  • Penne (Intese come pasta, secca e cruda)---> Teeth
  • Slime (si compra in cartoleria) --> Monster Brain
  • Acini di uva --> Eye balls

I bambini si divertiranno tantissimo. Una maniera per fissare nella memoria queste nuove parole:

  • Presentatele prima. Chiedete ai bambini di associare le penne crude con i denti e così via , magari facendo un disegno. Si può anche fare dei disegni polimaterici, incollando i fili per fare le spiderweb, gli spaghetti lessi per fare i vermi, le penne al posto dei denti su una faccia da mostro etc. L'associazione deve essere chiara a tutti. Chiedete di toccare gli oggetti.​
  • Dopo avere toccato gli oggetti nella scatola (gli oggetti verranno presentati a turno, senza dare indicazioni) i bambini o la squadra dovranno dire cosa credono di avere toccato. Vince chi indovina più oggetti.

 Dolcetti (Treats): come si chiamano in inglese?

Oggi parliamo di dolci:  Halloween è la festa che identifichiamo con i "treats", ovvero le dolci tentazioni della vita, le golosità, i momenti in cui vogliamo coccolarci con un peccato di gola.

Ma quanti e quali sono i dolci che possiamo raccogliere durante la notte di Halloween?

Proviamo a portare un cestino pieno di

  • Caramelle/CANDIES
  • Caramelle Gommose/Mou: TOOTSIE ROLLS
  • Cioccolatini/CHOCOLATES
  • Leccalecca/LOLLIPOPS
  • Cicche/CHEWING GUMS
  • Biscotti/COOKIES
  • Barrette di cioccolato/CHOCOLATE BARS
  • Pasticcini/PASTRIES (CUP-CAKES, MUFFINS etc)
  • Torroncini/NOUGAT

Come fare in modo che memorizzino i nomi dei dolci? 

beh, si può chiedere loro di creare delle confezioni: basterà un pochino di carta velina colorata (potete lavorare sui colori) e poi i bambini dovranno attaccare le etichette corrispondenti su ogni confezione. In questo modo riconosceranno " a vista" i vari nomi. A seconda dell'età dei bambi, naturalmentye sceglierete un numero adatto di etichette. 

Create e chiedete di abbinate per ese,mpio fino ad un massimo di 4 etichette per i bambini di prima e seconda elementare (CANDY, CHOCOLATE, COOKIE; LOLLIPOP) , mentre i bambini più grandi possono imparare più parola.

Potrebbe essere anche una buona idea di un regalo alla famiglia: ognu bimbo porta alcuni dolci, che si mettono in comune, ed una calza. 

Il lavoro in classe sarà costituito dallo studio dei nomi dei docle e dalla confezione ed etichettatura, dopodichè ognu bimbo può creare la calza regalo per la sua famiglia, contenente alcuni CHOCOLATES, alcune CANDIES e così via. vedrete che i bambini acquisiranno il vocabolario!

Questo gioco si può rendere più completo associando

  • i colori (RED PAPER FOR CANDIES, ORANGE PAPER FOR CHOCOLATES...e così via)
  • i gusti delle caramelle (RED PAPERS FOR STRAWBERRY CANDIES; ORANGE PAPER FOR LEMON CANDIES e così via...)
  • i numeri (HOW MANY CANDIES?)

La storia di Jack 

Halloween è anche storie tenebrose, che si possono fare conoscere ai bambini più grandi. In questa versione video ci sono i passati, che molti bimbi non conoscono, ma grazie alle immagini è possibile veicolare la storia efficacemente

 

I bambini possono capire che l'uso delle zucche illuminate simboleggia la creazione di una lanterna (Jack of the lantern, che ancora vaga sulla terra, con una zucca accesa per illuminare il suo cammino)

A questo proposito, per decorare la classe si possono creare piccole lanterne. Ecco un video che spiega come fare

Che cosa ne pensate? avete altre idee per fare giocare i bambini con Halloween?

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti per monitorare la frequentazione del sito web e migliorare l'esperienza dell'utente sul sito.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Il proseguimento della navigazione implica un consenso all'utilizzo dei cookie. > leggi Cookie Policy.