Blog

Libri in inglese

Edizioni Usborne - libri per bambini: quali scegliere? Chi è l'Organizer Urborne? Come funziona questa casa editrice?

Si avvicina Natale e naturalmente tutti stiamo pensando anche alla questione" regali per i bambini".

Chi come me è molto affascinato dal tema Lettura ed inglese, ovviamente non può fare a meno di cercare idee per incoraggiare precocemente un buon rapporto precoce tra bambini e libri.

Ho già espresso in tanti articoli la mia idea per cui una delle vie maestre per insegnare inglese ai nostri piccoli è avere in casa tanto materiale in lingua originale, da condividere con loro: quindi via libera a flashcards, giochi comunicativi, libri, album etc in lingua inglese.Che si trovi questo materiale tra le mani sin da piccolo: la curiosità lo spingerà a fare domande, cercare di capire...e starà a noi poi accompagnarlo, con dolcezza e disponibilità!

Come tutte le altre cose belle della vita, un buon libro va trovato - non imposto!

Se il bambino è troppo piccolo per leggere da solo, va benissimo leggere tutti insieme. Se è possibile, cercate sempre materiale con un CD audio, perchè si possa sempre associare alla lettura anche l'ascolto di una voce originale.

Consiglio su tutti: se i genitori vogliono che i propri bimbi si avvicnino alla lettura in inglese, cominciate voi per prima a farvi vedere con un libro in mano...in inglese...e cercate di godervelo, perchè scoprire un autore nella sua lingua è una bellissima esperienza, che spesso ci fa ripensare ai nostri giudizi precedenti sui suoi libri (scongiuro chiunque ami Harry Potter di leggerlo in inglese, scoprirà che il traduttore italiano si è preso non poche licenze) E comunque, si impara tantissimo leggendo in una altra lingua, anche sulla propria.

Tra le case editrici con un programma introduttivo all'inglese adatto a bambini, una di quelle che attira maggiormente la mia attenzione è la Usborne: mi piacciono moltissimo le illustrazioni, e anche la qualità delle storie a mio avviso è molto alta.

Una altra cosa che apprezzo della casa editrice Usborne è il fatto che si è organizzata in una rete di vendita estremamente flessibile, tramite la figura dell'Organizer, che a mio avviso interpreta benissimo il bisogno di creatività nella comunicazione che è così tipico di questo periodo.

Non di rado, grazie agli Organizer Usborne, riesco ad imbattermi infatti in eventi meritori, fatti per avvicinare i bambini alla lettura: storytelling, incontri in biblioteca e nelle scuole, laboratori creativi a tema libresco.

Gli Organizer sono in tutta Italia o quasi, ma io sono riuscita ad intervistare Giovanna Rosi, che ha una attività pluriennale in questo senso e che mi ha dato alcune interessanti risposte sul suo lavoro:

Cosa è Usborne? Qual è il suo punto di forza?

 Usborne è il cognome di Peter, il fondatore della casa editrice, nata nel 1973 e la più famosa casa editrice per bambini e ragazzi nel Regno Unito.

Il catalogo Usborne prevede circa 2300 titoli, la maggior parte si concentra tra i 3 e gli 11 anni.

Il suo punto di forza? Forse due: avvalersi di illustratori molto abili e la presenza attiva di Peter Usborne in ufficio. 

 (Nota di Claudia: non conoscevo Peter Usborne e allora ho fatto una breve ricerca su internet: Peter, nato nel 1937, ha frequentato l'Università di Oxford e ha creato più di una rivista di tipo satirico. Questi lavoro editoriale e lo staff che aveva raccolto attorno a se' sono stati la base per il successo della casa editrice Usborne, che oggi è una potenza mondiale nel campo dell'editoria per bambini. Beh, interessante: questo Peter deve essere un vero Vulcano)

Chi è l'Independent Organizer?

L'Independent Organiser è una persona che in maniera indipendente sia nelle strategie che nei tempi organizza le vendite di questi libri.

Si comporta come un libraio itinerante, ma a differenza del classico libraio arriva ad organizzare eventi in lingua inglese per i bambini.

Sono sempre in cerca di nuovi/e Organiser e per diventarlo basta registrarsi qui org.usbornebooksathome.co.uk/Giovanna.

Si pagano 50 sterline da fuori UK e si riceve uno scatolone pieno di libri nuovi e materiale di marketing per un valore di 150 sterline, e si parte! Per chi fosse interessato sarò ben lieta di essere contattata anche solo per chiarimenti (puoi contattarla qui)

Una delle cose che amo di questa organizzazione è che l'Organizer organizza un sacco di eventi per bambini per fare conoscere e amare i libri: mi racconti questo aspetto del tuo lavoro?

Organizzo School Book Fair che cambiano profilo a seconda della scuola in cui vado. In quelle prettamente italiane organizzo laboratori con materiale Usborne per incentivare i bambini a giocare in inglese, consolidano così il concetto che non si tratta solo di una materia scolastica, ma di un mezzo per comunicare.

Insieme alle insegnanti si aiutano i bambini a parlare senza timore di sbagliare, inoltre si fanno delle semplici letture tali da dar loro la soddisfazione di capirle, questo li sprona molto. Nelle scuole bilingui si organizzano storytelling, i bambini sono più attenti, si può osare di più perché sono più abituati alla lettura in lingua inglese e si possono associare lavori in classe. Nelle scuole internazionali invece non c'e bisogno di laboratori, ma ci si accorda con le insegnanti sui testi da scegliere in funzione degli argomenti trattati in classe.

 

Io ringrazio Giovanna di cui vi ricordo sotto i contatti: lei è nella zona di Roma ma viaggia su tutto il territorio nazionale. Questa è la sua email:giovannabooksathome@gmail.com

In questo articolo vi segnalo anche altri Organizer che sono tra i miei contatti e che come Giovanna lavorano sul territorio per organizzare eventi di avvicinamneto alla lettura tramite i libri e materiali Usborne:

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti per monitorare la frequentazione del sito web e migliorare l'esperienza dell'utente sul sito.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Il proseguimento della navigazione implica un consenso all'utilizzo dei cookie. > leggi Cookie Policy.