Blog

Top marks all'esame IELTS? Ecco come ho fatto

Intervista ad una studentessa che ha fatto l'esame IELTS recentemente

L'IELTS è un esame serio ed ad alto contenuto tecnico. E' sempre una sfidfa approcciarlo, specie quando sai che il risultato potrebbe determinare la tua ammissione all'università che hai scelto, e quindi il tuo futuro.

Abbiamo chiesto ad una nostra studentessa (la chiamiamo A.), che ha 17 anni e ha appena ricevuto un risultato lusinghiero.

Ci sono stati momenti tesi nella preparazione: A. ha fatto lezioni individuali per potere inserire la preparzione nella sua routine di studentessa liceale. Le leizoni individuali sono più efficaci della preparazione di gruppo soprattutto nella valutazione passo per passo del livello raggiunto sulle varie prove.

"La paura più grande era quella di non riuscire a completare il task nel tempo concesso. Io ho biosgno di tempo per mettere insieme le idee: non è un processo banale per me, devo vedere e rivedere. Anche concentrasrsi sulla lettura è ansiogeno quando il tempo è poco. Ho dovuto fare tanta pratica su questi task, sempre con l'orologio alla mano, per migliorare la velocità. Il primo consiglio che posso dare è di esercitarsi intensivamente, per avere famigliaitàò con la tipologia di testi proposti: tante cose vanno in automatico se le hai fatte ripetutamente."

Tuttavia la paura più grande di A. era lo Speaking: "E' la parte di esame piu' imprevedibile! temevo la domanda inattesa, ma anche che l'emozione mi bloccasse". Invece l'esaminatore mi ha messo subito a mio agio.

"Il consiglio che vorrei dare a chi deve dare l'esame è: non smettere di parlare! Non lasciare silenzio e quella sensazione di disagio che le lunghe pause comportano. Devi mostrare di essere fluente. Se la domanda riguarda un argomennto che non conosci a perfezione, rilassati: l'esaminatore non vuole sapere come la pensi, ma valutre come parli inglee. Puoi spiegare di non conoscere bene il tema, e formulare ipotesi spiegando che non hai una iopinione matura sul tema. Ma non fare scena muta, non dire "Non saprei" ...parla!"

Durante le leizoni abbiamo fatto tante volte la prova di speaking, ma anche da sola ho provato a costruire discorsi, sempre stando attenta a dimostrare che sapevo usare un buon vocabolario e strutture complesse. la mia tutor quando facevo errori 8anche di registro) me li faceva notare: in questo modo la mia capacità di esprimermi è diventata sempre più precisa.

 Per imparare l'inglese biosgna guardare la TV in lingua, leggere in lingua. Biosgna imparre a distinguere il registtro formale da quello informale: non tutto ciò che impari dalla TV deve essere usato all'esame. Espressioni troppo "casual" non si addicono a questo contesto. Guarda dei talk show, cerca di capire che cosa è appropriato e prendi nota delle espressioni che ti sembrano più adatte.

A. confessa che prepararsi all'esame ha avuto un impatto sulle sue abitudini: ora la TV e le serie le guarda più volentieri in inglese.

Comunque, il nemico peggiore di ogni esaminando è l'ansia! Questo è il consiglio di A."Pensa che un esame si può sempre ridare! Io avevo l'influenza il giorno dello scritto: stavo malissimo e stavo pensando di ritirarmi. Sono certa che avrei fatto anche meglio un altro giorno, ma ho pensato di provarci lo stesso. E sono soddisfatta di come è andata...non ti dare per vinto!"

Per concludere il consiglio di A. è fare tanta tanta pratica: compra i manuali, scaricati i vecchi esami, cerca i siti nei quali puoi allenarti on-line. Il giorno dell'esame sarai teso e stressato, ma se certe cose avrai imparato a farle in modo quasi automatico, non ti daranno problemi. Conoscerai i testi, saprai cosa vogliono da te, avrai unnvero bagaglio di parole e espressioni da spendere. Abbi fiducia in te!"

Links utili:

 

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti per monitorare la frequentazione del sito web e migliorare l'esperienza dell'utente sul sito.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Il proseguimento della navigazione implica un consenso all'utilizzo dei cookie. > leggi Cookie Policy.