Blog

Consigli per insegnare inglese ai figli

Insegnare inglese ai bambini

L'INGLESE NON E' LATINO!

Una riflessione sull'insegnamento dell'inglese ai bambini della nostra insegnante Beatrice.

Beatrice insegna inglese presso molte scuole di infanzia a Milano, viene da una famiglia bilingue (mamma americana) ed è mamma a sua volta.

"Ho letto di recente una cosa che ho sempre pensato: non si può imparare a parlare una lingua straniera studiando solo le regole a memoria senza applicarle parlandola!

Si fa così con le lingue morte che non servono per chiedere indicazioni stradali o semplicemente un bicchier d'acqua. Figuriamoci poi quando si tratta di bambini.

Un'altra cosa che personalmente evito, essendo una persona estremamente pratica, sono le filastrocche e gli scioglilingua che parlano di irriparibili uova rotte cadute da chissà quale muro o di pecore tosate contro la loro volontà costrette a dare il proprio vello a perfetti sconosciuti!

In nome della praticità e dell'immediata fruibilità di una lingua stranier,  prediligo temi che hanno a che fare con la routine quotidiana, i verbi di movimento e le parti del corpo.

Trovo che insegnare ad un bambino a dire che ha voglia di mangiare uno snack e suggerire ai genitori di chiedere loro cosa stanno facendo mentre si lavano la faccia o si pettinano sia il metodo migliore per introdurre nella giornata dei bambini il lessico utile a vivere la lingua in modo attivo e, come dicevo, pratico.

Il metodo che prediligo per insegnare ai miei piccoli alunni tutte le paroline magiche che servono nella vita di tutti i giorni comunicando in una lingua straniera sono video cantati e mimati dove si vedono faccine che si lavano con acqua e sapone oppure dove vivaci coetanei saltano, corrono, indicano le varie parti del corpo col proprio ditino e cose estremamente pratiche!

Guardare i video assieme ai genitori completa l'opera, per cui ci si diverte tutti insieme e papà e mamma sanno cosa chiedere ai piccoli inglesi durante la routine quotidiana con grande soddisfazione e divertimento di tutti.

Fortunatamente, all'epoca di internet le risorse in rete sono infinite e non impiegherete molto a scoprire un certo Matt che porta improbabili berretti e racconta ai vostri piccoli cosa fa appena sveglio e come ci si sente quando si è arrabbiati, tristi o felici!

Scoprirete come l'IPAD non è uno strumento diabolico che imbambola i bambini, ma una enorme fonte di spunti per insegnare una lingua straniera ai bambini senza somministrargli filastrocche o canzoni che ci spiegano come si sia rotto un ponte, sempre che non vogliate che i vostri figli diventino degli architetti. ;0)"


corsi inglese domande

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti per monitorare la frequentazione del sito web e migliorare l'esperienza dell'utente sul sito.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Il proseguimento della navigazione implica un consenso all'utilizzo dei cookie. > leggi Cookie Policy.